Milan-Kessié, futuro ancora in bilico

Il centrocampista ivoriano, attualmente impegnato con la sua Nazionale alle Olimpiadi di Tokyo, ha chiesto un sostanzioso aumento di stipendio. Attualmente guadagna circa 2,2 milioni di euro l’anno, ma vorrebbe arrivare a 6, diventando così il secondo giocatore più pagato della rosa del Milan.

0
85

È stato uno dei protagonisti dell’ultimo, entusiasmante anno e mezzo in rossonero, eppure Franck Kessié, volendo, tra poco più di cinque mesi potrebbe accordarsi con qualsiasi altra squadra di calcio del mondo, senza che il Milan possa ricavarci neppure un centesimo. Dopo gli addii di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, altri due fedelissimi di Stefano Pioli, il popolo rossonero trema.

Il centrocampista ivoriano, attualmente impegnato con la sua Nazionale alle Olimpiadi di Tokyo, ha chiesto un sostanzioso aumento di stipendio. Attualmente guadagna circa 2,2 milioni di euro l’anno, ma vorrebbe arrivare a 6, diventando così il secondo giocatore più pagato della rosa del Milan.

Il centro di gravità del centrocampo

I tifosi milanisti sanno bene che se vogliono usare un bonus scommesse per puntare sulla vittoria del Milan nel campionato di Serie A, e sperare che davvero i rossoneri tornino a laurearsi campioni d’Italia dopo oltre un decennio, non possono prescindere dalla presenza tra i titolari di Franck Kessié.

Insieme ad Ismael Bennacer, Kessié rappresenta la cintura del centrocampo a 2, con compiti sia difensivi sia di inserimento. Quest’anno, poi, il centrocampista di colore ha battuto il suo record di gol in campionato, dimostrandosi glaciale anche dagli 11 metri: ben 10 centri dal dischetto, per un totale di 12 segnature che lo hanno reso uno dei mediani più prolifici d’Europa.

Dai piedi di Kessié partono molte azioni, quando Bennacer viene marcato a uomo (solitamente da uno degli attaccanti o dei centrocampisti avversari), ma spesso le stesse azioni vengono concluse dal centrocampista ivoriano, che sa sempre quando farsi trovare pronto in area di rigore. Dotato di un tiro potente, ma non sempre preciso, Kessié è un centrocampista moderno e completo.

La distanza tra domanda e offerta

Come accennato, Kessié vuole arrivare ad uno stipendio da top player. La trattativa per il rinnovo di contratto, in scadenza a giugno 2022, è aperta da tempo. Il Milan, inizialmente, sembrava non voler andare oltre una proposta da 4 milioni di euro l’anno, tetto massimo indicato dalla proprietà al netto dell’eccezione di Zlatan Ibrahimovic.

Tuttavia, gli addii a parametro zero di Donnarumma e Calhanoglu sembrano aver convinto Elliott ad allargare i proverbiali cordoni della borsa, per evitare di perdere un altro dei migliori calciatori del Milan senza alcun guadagno. Secondo alcune fonti, il Milan si sarebbe avvicinato molto ai 6 milioni richiesti dall’ivoriano, ma la trattativa non sarebbe ancora decollata.

Probabilmente, Kessié vuole concentrarsi sull’impegno olimpico con la Costa d’Avorio, senza farsi distrarre da questioni extra-campo. Il tempo passa e il Milan si fa sempre più ansioso di confermare il suo centrocampista. Ma sì sa: i matrimoni o si fanno in due, o non si fanno…

È stato uno dei protagonisti dell’ultimo, entusiasmante anno e mezzo in rossonero, eppure Franck Kessié, volendo, tra poco più di cinque mesi potrebbe accordarsi con qualsiasi altra squadra di calcio del mondo, senza che il Milan possa ricavarci neppure un centesimo. Dopo gli addii di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, altri due fedelissimi di Stefano Pioli, il popolo rossonero trema.

Il centrocampista ivoriano, attualmente impegnato con la sua Nazionale alle Olimpiadi di Tokyo, ha chiesto un sostanzioso aumento di stipendio. Attualmente guadagna circa 2,2 milioni di euro l’anno, ma vorrebbe arrivare a 6, diventando così il secondo giocatore più pagato della rosa del Milan.

Print Friendly, PDF & Email