Monte Compatri, beccato inquinatore seriale di Via Santa Maria Le Quinte

0
934
montecompatrifontana
Monte Compatri
Monte Compatri
Monte Compatri

Il luogo del delitto è sempre lo stesso: via Santa Maria le Quinte. È lì che l’inquinatore seriale ha scelto di accostare la sua auto, a fari bassi, con un rimorchio carico di rifiuti da scaricare sulla strada. Abbandonandoli. Per avvelenare il territorio, rendendo vani gli sforzi dei tanti cittadini di Monte Compatri che si impegnano nella raccolta differenziata. Ed è lì che l’occhio vigile della telecamera lo ha beccato mentre commetteva un reato: danno ambientale. È questo di cui dovrà rispondere di fronte la procura della Repubblica, secondo l’atto di citazione che il sindaco Marco De Carolis ha dato mandato di preparare. “Perché non è più tollerabile che, mentre tanti monticiani lavorano per la tutela del paese, c’è chi pensa di poter continuare a delinquere: questi sono dei criminali, non ho paura di dirlo”, tuona il primo cittadino, alla guida di palazzo Borghese dal 2007. Non solo. Perché sarà messa in campo anche un’azione di risarcimento danni, volta a garantire il recupero delle somme necessarie allo smaltimento dei materiali sversati illegalmente. “Non siamo più disposti a sopportare atteggiamenti simili – conclude De Carolis – i controlli garantiti dal sistema di videosorveglianza ci aiuteranno a individuare altri responsabili di queste discariche abusive. Magari le multe salate, le richieste di indennizzo e i procedimenti penali saranno la strada giusta per far capire agli inquinatori seriali che differenziare è la regola. I compatresi onesti meritano rispetto”.