Mussolini attacca il Campidoglio sui Buoni Pasto

Buoni Pasto: Rachele Mussolini Con Giorgia "500 mila Euro persi dal Campidoglio. E beffa per gli indigenti della Capitale d'Italia"

0
210
rachelemussolini
Rachele Mussolini

“BUONI PASTO: R. MUSSOLINI (CON GIORGIA): “500 MILA EURO PERSI DAL CAMPIDOGLIO. E’ BEFFA PER INDIGENTI”

«La Raggi? Nessuna differenza tra lei e il Cimabue di una nota serie di spot del vecchio Carosello. Alla stregua del fraticello, messo continuamente alla berlina dai suoi confratelli per gli incessanti errori, infatti, anche la Raggi continua a “fare una cosa e a sbagliarne due”. Almeno in questo agisce con una costanza mai vista. Peccato, però, che finisca per danneggiare sempre i cittadini. L’ultimo esempio in ordine di tempo è rappresentato dalla famosa gara per l’affidamento dei buoni spesa, che avrebbe dovuto garantire una boccata di ossigeno a indigenti e famiglie in difficoltà e che, invece, a quanto parte, ha messo in luce la solita incapacità dell’amministrazione a cinque stelle, abile solo nel collezionare errori. Stando a quanto emerso, infatti, sono stati appaltati in affidamento diretto a un’azienda francese, invece che a una italiana, ben 10 milioni di euro di buoni pasto, generando in questo modo una perdita che si aggira intorno ai 500 mila euro di capacità di spesa. Con questo importo quante altre famiglie avrebbero potuto ottenere ulteriori forniture? Se l’indagine della Corte dei Conti attualmente in corso dovesse confermare tutto ciò, ci troveremmo davanti a un fatto di una gravità estrema. Non se ne può davvero più! Disagio su disagio, è arrivata l’ora di dire basta». Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

Print Friendly, PDF & Email