A Nemi arriva la campagna Liberamente

Il primo luglio la Biennale Internazionale d’arte dei Castelli Romani a Nemi apre le porte alla cultura e al sociale

0
1145
comune_nemi
Comune Nemi

A Nemi arriva Liberamente campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e sui minori

Al via l’happening nella Biennale Internazionale d’arte dei Castelli Romani a Nemi che vedrà una mostra d’arte contemporanea, aperta a tutti nel Castello Ruspoli di Nemi, a due passi da Roma.

Per l’intera giornata del primo luglio Nemi ospita un importante messaggio sociale contro la violenza sulle donne e su i minori.

Si espone nell’atrio di ingresso del Palazzo Ruspoli a Nemi opere e fotografie contro la violenza sulle donne e sui minori che con una scenografia d’arte prenderà voce corale in piazza Umberto nel pomeriggio.

Dalle ore 18, la Biennale esce in piazza per dire basta alla violenza con espositori e quadri teatrali che daranno vita a  letture e musica con testimonianza dei ragazzi di Fenix.

Alle ore 20 inizierà lo spettacolo teatrale musicale: “Oggi tocca a me” con la comicità di Marco Colibazzi e Damiano Migali.

“Consapevoli che accanto a una donna violata c’è  quasi sempre il pianto di un bambino – dichiara il sindaco di Nemi Alberto Bertucci che insieme al Vicesindaco Edy Palazzi e alla Pro Loco porta questa problematica in modo delicato perché si rivolge anche ai minori.

Sono orgoglioso – conclude Bertucci – che il Comune insieme alla Pro loco di Nemi hanno abbracciato questo progetto che unirà la cultura ad un tema che merita sempre di più divulgazione così da poterlo contrastare”.