Novax, un sabato di delirio a Roma

Le reazioni all'infuocato pomeriggio romano di sabato 9 ottobre con gli atti di vandalismo durante le manifestazioni Novax

0
90
vaccino
vaccino

MANIFESTAZIONE NO GREEN PASS: ARRESTATI I LEADER DI FORZA NUOVA PER L’ASSALTO ALLA CGIL. 12 PERSONE ARRESTATE NELLA NOTTE DALLA POLIZIA DI STATO. NUMEROSI I FERITI TRA LE FORZE DELL’ORDINE.

https://www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/53a13b40-29af-11ec-960f-736d736f6674

Al momento il bilancio è di 12 persone arrestate, fra i quali anche gli storici leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, nonchè la promotrice della manifestazione P.T, di anni 39, ed A.L., di anni 65, ex appartenente ai NAR. I reati per cui vengono segnalati sono numerosi, fra i quali, danneggiamento aggravato, devastazione e saccheggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La posizione di queste persone è al vaglio della Procura della Repubblica di Roma. Sei persone sono state arrestate in fragranza, altre sei, fra i quali i suddetti appartenenti a Forza Nuova, nella notte con arresto differito.

Sono in corso ulteriori attività di indagine e di verifica dei filmati registrati dal personale della Polizia Scientifica, al fine di valutare altre condotte penalmente rilevanti per i fatti accaduti.

38 gli appartenenti alle forze dell’ordine rimasti feriti durante gli scontri. Tra questi un dirigente della questura che ha riportato la frattura di una costola e un operatore della polizia scientifica a cui è stato fratturato uno zigomo.

Come è noto, nella giornata di ieri si è tenuta una manifestazione, in Piazza del Popolo, promossa da “Liberi Cittadini” per protestare contro l’adozione delle misure sanitarie disposte a contrasto del contagio epidemiologico da Covid 19. a cui hanno preso parte complessivamente circa 10.000 persone.

Nel corso dei servizi preventivi sono stati intercettati ed identificati numerosi manifestanti provenienti da varie regioni d’Italia; sono stati individuati e controllati complessivamente 56 minivan e 5 pullman e numerose moto, per un totale di circa 600 manifestanti provenienti da Reggio Emilia, Padova, Mantova, Brescia, Verona, Torino, Milano, Bergamo, Pesaro Ancona, Firenze, Trieste, Bolzano, Modena, Treviso, Rovereto ed Arezzo.

Le reazioni all’infuocato pomeriggio romano di sabato 9 ottobre con gli atti di vandalismo durante le manifestazioni Novax

Sabato 9 ottobre fermato anche il leader di Forza Nuova Giuliano Castellino a margine dei disordini che hanno interessato il centro della Capitale

Le reazioni ai fatti:

NOVAX:ZINGARETTI, SOLIDARIETÀ A CIGL, ORA TUTTI CONDANNINO. SILENZIO E’ COMPLICITÀ

“A Roma un’altra giornata di tensione ad opera di violenti che condanniamo con nettezza.

Solidarietà alle forze dell’ordine che hanno garantito il contenimento di questi esaltati e alla Cgil per il vile e preoccupante  attacco subito.

Ancora una volta si conferma che dietro i cosiddetti no vax si nasconde qualcosa di vecchio e conosciuto da tempo: culture antidemocratiche, pulsioni violente e gruppi neofascisti.

Fatti ancora più gravi perché inoltre alimentano e strumentalizzano paure.

Penso che tutti, proprio tutti, ora debbano riflettere: non ci sono mezze misure, bisogna con nettezza condannare e prendere le distanze da tutto questo.

Attendiamo fiduciosi. Il silenzio è complicità”. Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti  

Scontri e violenze a Roma:  il Consiglio comunale approva all’unanimità un ordine del giorno per condannare la “vile aggressione”

“Questa mattina il Consiglio comunale di Tivoli ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno, sottoscritto da tutti, riguardante gli episodi di violenza che si sono verificati sabato 9 ottobre a Roma, con la “vile aggressione alla sede nazionale della Cgil”, come si legge nel documento, “e del pronto soccorso del policlinico Umberto I”.

L’ordine del giorno rimarca che “quanto accaduto è di una gravità inaudita, perché rappresenta un attacco ai valori democratici che sono alla base della Costituzione italiana. Il Consiglio comunale di Tivoli condanna fermamente gli episodi di violenza che si sono verificati sabato a Roma contro la sede della Cgil e contro gli operatori sanitari del pronto soccorso dell’Umberto I. Il Consiglio comunale tiburtino ribadisce i valori di democrazia e di antifascismo sanciti dalla Costituzione e ripudia ogni forma di violenza””. Lo rende noto l’Amministrazione del Comune di Tivoli.

SIAARTI CONDANNA OGNI FORMA DI VIOLENZA ED ESPRIME SOLIDARIETA’ AL PERSONALE SANITARIO

“In relazione ai fatti avvenuti in Roma sabato 9 ottobre 2021 e in particolare all’aggressione subita dal personale sanitario del Dipartimento di Emergenza del Policlinico Umberto I, nel condannare ogni forma di violenza, la Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI) afferma la propria lealtà ai valori della Costituzione, della democrazia e della civile convivenza.

SIAARTI esprime contestualmente piena solidarietà al personale medico e infermieristico di quel nosocomio e alla Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche”. Lo rende noto Siaarti.

Print Friendly, PDF & Email