Onori “Uguaglianza tra uomo e donna deve essere declinata anche negli aspetti quotidiani ed ordinari”

L'esponente di Italia Viva Benedetta Onori "È arrivato il momento di portare a compimento il percorso necessario sul tema del cognome materno"

0
342
benedetta_onori
Benedetta Onori

L’esponente di Italia Viva Benedetta Onori “È arrivato il momento di portare a compimento il percorso necessario sul tema del cognome materno”

L’uguaglianza tra uomo e donna, sancita dalla Costituzione, deve essere declinata anche negli aspetti quotidiani ed ordinari.

È arrivato il momento di portare a compimento il percorso necessario sul tema del cognome materno.

Ottimo l’impegno della Ministra Bonetti nell’accogliere le indicazioni della Corte costituzionale che «a Febbraio aveva sottolineato come il cognome del padre fosse un retaggio patriarcale».

Nel 2014, infatti, la Corte di Strasburgo aveva condannato l’Italia per violazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e nel 2016 la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della norma che prevede l’automatica attribuzione del cognome paterno al figlio legittimo, in presenza di una diversa volontà dei genitori.

Il Ministero dell’Interno, nel 2017, ha chiarito che la sentenza della Corte Costituzionale consente ai genitori di trasmettere anche il cognome materno posponendolo a quello paterno.

È tempo di valorizzare il ruolo delle donne stravolgendo anche le abitudini anagrafiche. La parità non va soltanto professata, ma realizzata a tutto campo”. Lo dichiara l’esponente di Iv Bendetta Onori.