Palestrina, inaugurata nuova Tac all’Ospedale Coniugi Bernardini

Lena: "Altro impegno mantenuto"

0
112

“Oggi, con l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato e il direttore della Asl Rm 5 Giorgio Giulio Santonocito, abbiamo inaugurato la nuova TAC dell’Ospedale Coniugi Bernardini di Palestrina” – così in una nota Rodolfo Lena, Presidente della Commissione Affari Istituzionali e componente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale del Lazio – “Si tratta di uno strumento fondamentale – continua Lena – che vanta una tecnologia all’avanguardia, grazie al quale rinnoviamo il servizio di diagnostica per immagini. E’ l’ulteriore esempio di un impegno preso dalla Regione Lazio e poi mantenuto, frutto della proficua sinergia tra le istituzioni e il lavoro encomiabile degli operatori sanitari. Impegnati da mesi nello sforzo reso necessario dalla conversione in Covid hospital, stanno dando il massimo con professionalità e totale spirito di abnegazione. E tutti noi ne stiamo cogliendo i frutti. Forti del risultato di oggi, è ora il momento di guardare anche al futuro del Coniugi Bernardini. Grazie alla campagna vaccinale, che la Regione Lazio sta portando avanti con velocità ed efficacia, la fine della pandemia è sempre più vicina. Questo presidio ospedaliero quindi tornerà presto alla normalità e lo farà offrendo numerosi servizi aggiuntivi che stanno già segnando il cambio di marcia nella sua offerta sanitaria. Abbiamo assunto nuovo personale, e altro ne assumeremo, abbiamo riqualificato quello già esistente, abbiamo aggiunto posti di terapia intensiva e sub-intensiva. Tutto questo, insieme alla nuova Tac, è un ulteriore e importante passo avanti per la costituzione dell’ospedale dei Monti Prenestini: una nuova conferma del fatto che questo ospedale c’è e che continuerà a esserci per garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini del nostro territorio. Spero inoltre che Palestrina, grazie proprio al Coniugi Bernardini, possa diventare in futuro anche un polo di riferimento per l’ostetricia e la ginecologia, comprensiva anche dell’importante servizio della parto-analgesia” – conclude Lena.

Print Friendly, PDF & Email