Parte da Budapest il progetto europeo della Fondazione Einaudi sul clima

Cresce il dibattito europeo attorno alle questioni climatiche

0
226
einaudiclima
Simona Benedettini, in qualità di Energy Economist del Comitato Scientifico della Fondazione Luigi Einaudi, aprirà il 16 marzo a Budapest la prima sessione di lavori del progetto europeo “Promoting power purchase agreements to achieve the net- zero target”, promosso dall’European Liberal Forum, e che vede, tra i partner coinvolti, anche la Friedrich Naumann Foundation (Germania).

Nel workshop ungherese Benedettini indicherà le linee guida per lo sviluppo di uno studio comparato volto ad individuare le migliori pratiche applicate negli accordi di fornitura di energia elettrica (fondamentali per raggiungere l’obiettivo di emissioni zero e per contrastare i cambiamenti climatici), nei diversi Stati aderenti alla ricerca. Parteciperanno, oltre all’economista esperta di energia che rappresenta la Fondazione Luigi Einaudi di Roma, e che si occuperà di sviluppare l’analisi della situazione italiana, Gero Sheck per la Friedrich Naumann Foundation (Germania), Ricardo Silvestre per il Social Liberal Movement (Portogallo), William Hongsong Wang per la Fundacion para el Avance de Libertad (Spagna) e Tomas Babicz per l’Inditsuk Be (Ungheria).

L’incontro di Budapest segna l’avvio di un importante iter che svilupperà durante tutto il 2023 un qualificato contributo al dibattito europeo sul clima, animato dalla Fondazione Luigi Einaudi di Roma. In programma anche un secondo workshop che si terrà a Lisbona nel mese di maggio. Due volumi sul tema del risparmio energetico e due relativi policy briefs coroneranno il lavoro scientifico che si concluderà con una grande presentazione finale a Roma entro la fine del 2023.