Petrone Consel sulla riapertura della discarica di Roncigliano

Il Rappresentante Territoriale CONS.E.L. (Consumatori Europei Liberi), Dott. Vincenzo Petrone ha così deciso di farsi portavoce nei confronti del Sindaco di Roma della richiesta di numerosi cittadini di Albano Laziale che si sono rivolti allo stesso, per rappresentare la propria preoccupazione circa l’imminente riapertura della discarica sita nel proprio territorio e, più in particolare in Via Roncigliano.

0
99
roncigliano
roncigliano

“Da pochi giorni è divenuta ufficiale la notizia dell’imminente riapertura della discarica sita nel comune di Albano Laziale e, più in particolare in Via Roncigliano. La notizia ha di fatto allarmato i cittadini che chiedono una maggiore chiarezza al fine di evitare che venga minacciato il proprio diritto a beneficiare di un ambiente vivibile e pulito.

Il Rappresentante Territoriale CONS.E.L. (Consumatori Europei Liberi), Dott. Vincenzo Petrone ha così deciso di farsi portavoce nei confronti del Sindaco di Roma della richiesta di numerosi cittadini di Albano Laziale che si sono rivolti allo stesso, per rappresentare la propria preoccupazione circa l’imminente riapertura della discarica sita nel proprio territorio e, più in particolare in Via Roncigliano.

Il Dott. Petrone ha richiesto alla sindaca un incontro urgente per meglio chiarire ed individuare una soluzione concreta alla problematica segnalata dai cittadini, rappresentando che la situazione ambientale del territorio di Albano Laziale, viene oramai gestita dalla raccolta differenziata dei rifiuti, promossa dal Comune di Albano Laziale con ottimi risultati, rappresentando che la riapertura della discarica oramai chiusa da anni rappresenta solo un tassello nel muro della distruzione del patrimonio ambientale del territorio di Albano Laziale.

Il Dott. Petrone ha rappresentato alla Sindaca che i cittadini, non meritano di essere costretti ad accettare il progetto “discarica”, con la minaccia di ritrovarsi la città invasa dai rifiuti, segnalando che sono stati già costretti a coabitare per anni con la discarica di Roncigliano e, ben conoscono i danni per la salute che  ritornerebbero a gravare su di loro, conoscono e convivono con le patologie derivanti da anni di apertura della discarica come esalazioni, contaminazioni dell’aria, delle falde e dei terreni”. Lo rende noto Vincenzo Petrone, rappresentante dell’associazione di consumatori CONSEL

Print Friendly, PDF & Email