Polemiche al Bajocco, “Spettacolo Martella male interpretato dai Sacerdoti contestatori”

0
1012
bajocco
Bajocco Festival 2015
bajocco
Bajocco Festival 2015

In riferimento all’episodio che ha generato polemiche relativamente ad uno degli spettacoli in programma all’interno del Bajocco Festival 2015, nello specifico parte dello spettacolo di Matthias Martelli,   l’Associazione Culturale XV MIGLIO organizzatrice dell’evento Bajocco Festival, nonché responsabile della sicurezza della manifestazione, in cui per sicurezza si intende TUTTO ciò che può accadere durante l’evento e NON soltanto il prevenire ed eventualmente soccorrere chi ha avuto difficoltà o problemi di salute all’interno dell’area del festival, nella speranza di porre fine alle suddette polemiche che rischiano di oscurare il grande successo ottenuto dall’ultima edizione del festival, precisa quanto segue: “Trattandosi di uno spettacolo teatrale la collocazione a Piazza Maggiori è stata dettata da necessità tecniche, tra le quali – spiegano gli organizzatori del Bajocco – l’esigenza di un ambiente raccolto, più appartato e adatto al tipo di rappresentazione; inoltre si è ritenuto opportuno in via eccezionale porre delle sedie per il pubblico, affinché potesse meglio seguirne lo svolgimento. L’artista che proviene dalla scuola di Dario Fo e lo spettacolo nello specifico, hanno avuto negli ultimi mesi numerosi riconoscimenti e premi nazionali; l’organizzazione era a conoscenza dei contenuti dello spettacolo avendolo scelto, nei mesi precedenti la manifestazione, tra le centinaia di proposte giunte alla segreteria dell’Associazione ed avendolo ritenuto privo di contenuti offensivi di qualsivoglia genere e denso di concetti di forte valore sociale, si è ritenuto opportuno ingaggiare l’artista. I fatti accaduti venerdì 11 settembre scorso, sono il frutto di – continua la nota dell’Associazione XV Miglio – una mala interpretazione del testo e degli obiettivi che esso si pone: esasperare le nuove tecnologie e forme di comunicazione, per intenderci il mondo di internet e dei cellulari, a svantaggio dei veri valori spirituali riconosciuti, di fatto l’esatto contrario di quanto interpretato dai sacerdoti intervenuti. Giunti sul posto quando ormai i religiosi avevano lasciato l’area dello spettacolo abbiamo ritenuto, in accordo con l’artista, che le successive rappresentazioni potessero essere svolte nella stessa location, credendo erroneamente che l’episodio sarebbe finito nello stesso arco di tempo in cui era nato. Ma come recita lo stesso artista nella parte di DON IPHONE, il web comanda (a vantaggio e a svantaggio di tutti) per mezzo delle informazioni e delle immagini, al punto che, nel giro di qualche ora il video girato da uno dei presenti è diventato virale, generando anche leggende locali riguardo presunti interessamenti della curia e dell’Amministrazione della Città. La verità è che come responsabili della sicurezza, avendo notato un crescente interesse sulla cosa, per la quale si stavano definendo posizioni favorevoli e contrarie, abbiamo ritenuto opportuno spostare l’artista in altro luogo per il semplice principio del buon senso. Il colloquio avuto con un consigliere della maggioranza aveva come fulcro lo stesso obiettivo, garantire la sicurezza dei visitatori e permettere il regolare svolgimento della manifestazione senza tensioni ulteriori. Ribadendo l’assoluta apoliticità e apartiticità dell’ Associazione Culturale XV Miglio, la cui attività è legata allo sviluppo culturale nel territorio, e che in questo caso specifico si occupa di spettacolo e lascia ad ognuno la libertà di giudizio, di pensiero e di parola, ci preme riportare l’attenzione sugli spettacoli che hanno decretato il grande successo di questa 5^ edizione del Bajocco Festival e su tutti i bravissimi artisti che li hanno rappresentati con professionalità e passione, non ultimo Matthias Martelli, che in qualità di attore e autore affermato e pluripremiato, non ha bisogno di ulteriore pubblicità se non – conclude la nota – quella legata alla sua bravura e preparazione”.

Print Friendly, PDF & Email