Regione Lazio, aggiornamenti sulla vicenda gara Cup

0
1222
cup_centro_unico_prenotazioni_h24notizie
Cup Centro Unico Prenotazione foto (tratta da www.h24notizie.com)
cup_centro_unico_prenotazioni_h24notizie
Cup Centro Unico Prenotazione foto (tratta da www.h24notizie.com)

Non accennano a placarsi le polemiche sul bando Cup nel Lazio. Il governatore Nicola Zingaretti, in una nota diramata dalla Regione Lazio, tiene a “tenere uniti legalità e diritti del lavoro” e propone di “convocare tavolo con sindacati, si a riassorbimento del 100% della forza lavoro”. Di seguito la nota compleata:

“Sulla vicenda della gara Cup, in proroga in alcune Asl da molti anni, la Regione Lazio è impegnata ad individuare, assieme alle organizzazioni sindacali, una soluzione per la salvaguardia dei livelli occupazionali. Vogliamo raccogliere gli appelli che in questi mesi sono arrivati dai lavoratori, dai sindacati e dalle forze di opposizione. E per questo ho chiesto di convocare al più presto il tavolo di confronto già aperto nei giorni scorsi per ricercare tutte le possibili soluzioni raccogliendo le istanze sindacali.

La gara, la prima svolta in Italia in condizioni di vigilanza collaborativa con Anac, ci consente di superare la stagione delle proroghe, obiettivo questo assolutamente prioritario. Ma va unita con ancora più forza la difesa della legalità e dei diritti dei lavoratori. Si può fare. In passato in ben 45 situazioni di ‘cambio appalti’ la Regione Lazio si è impegnata a garantire i livelli occupazionali. Faremo di tutto per raggiungere anche in questo caso il medesimo risultato utilizzando lo strumento del protocollo con le organizzazioni sindacali e datoriali. Siamo inoltre disponibili, e ci impegniamo per questo, ad attivare nuovi servizi innovativi per garantire il totale riassorbimento dei lavoratori eventualmente in esubero e la tutela dei soggetti svantaggiati”. Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Il consigliere regionale Adriano Palozzi (FI) attacca direttamente Nicola Zingaretti prima con queste parole sulla vicenda definendo il governatore “irrispettoso verso lavoratori e consiglieri”:

“Innanzitutto bentornata alla maggioranza, erano quasi due mesi che non vi si sentiva né vedeva in giro per la Pisana. Immagino abbiate fatto serene e lunghe vacanze, visto la vostra latitanza istituzionale. Non bastasse tutto questo, oggi ci ritroviamo a riaprire i lavori d’aula su una materia estremamente delicata come la gara Cup e il presidente Zingaretti non si è nemmeno degnato di venire a riferire. Si tratta di un atteggiamento irresponsabile e irrispettoso, quello del governatore del Lazio, che preferisce trascorrere in tempo chissà dove, piuttosto che chiarire la sua posizione su un bando folle, che rischia di lasciare per strada centinaia di lavoratori. Un bando, quello del cup, che deve essere assolutamente revocato o rimodulato con l’introduzione di regole chiare sull’esclusione del massimo ribasso, con l’inclusione di clausole sociali, a partire dagli obblighi di riassunzione e di rispetto del ruolo e del livello contrattuale del personale oggi impiegato da parte delle imprese che dovessero subentrare a quelle attualmente titolari del servizio. Ecco, su queste tematiche avremo voluto sentir parlare oggi il presidente Zingaretti, che invece, come al solito, diserta la Pisana, scavalca le istanze di questo Consiglio regionale, per poi uscire, magari, con una nota stampa, in cui annuncia trionfalmente che ha risolto tutto. Cosi non va bene, signori: Zingaretti mostri rispetto verso lavoratori Cup e consiglieri regionali, e comprenda che non siamo gli oggetti di arredamento di quest’sala consiliare ma attivi rappresentanti del popolo, che vogliono affrontare e risolvere in maniera democratica e condivisa le criticità della nostra regione. Il presidente venga immediatamente in aula”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, nel suo intervento in aula consiliare alla Pisana”.

E ancora ironizza su fatto che sulla vicenda “Zingaretti è scomparso? Mi rivolgerò a Chi l’ha Visto?”:

“Nonostante le continue sollecitazioni delle forze di opposizione, stamattina Zingaretti ancora non è giunto in Consiglio regionale e la sua poltrona continua a rimanere mestamente vuota. Sono molto preoccupato. Non vorrei fosse il caso di rivolgersi a “Chi l’ha visto?””. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.