Presentazione Ribaltamenti allo Spazio Young

La presentazione di “Ribaltamenti” di Franco Campegiani, scritto di Marino Laziale, si terrà all’ISOLA DI ROMA Spazio Young il 9 agosto prossimo

0
465
locandina
Isola Tiberina - Locandina Ribaltamenti

Marino, presentazione “Ribaltamenti” di Franco Campegiani all’ISOLA DI ROMA Spazio Young

Giovedì 9 agosto, alle ore 20, presso L’ISOLA DI ROMA Spazio Young (Isola Tiberina – Roma), sarà presentato “Ribaltamenti – Democrazia dell’archè e assolutismi della dea ragione” di Franco Campegiani, edito da David and Matthaus. Presenterà Giovanni Fabiano, relatore Giancarlo Iacomucci (Litofino) con letture e intervista all’autore a cura di Pio Ciuffarella. Del saggio filosofico “Ribaltamenti” ha parlato direttamente l’autore Franco Campegiani: «L’omologazione ci vuole tutti fabbricati con lo stampo: esseri non creativi, incapaci di pensare in originale, fotocopie l’uno dell’altro. E’ la degna conclusione di una cultura millenaria fondata sulla tirannia e sulla codardia dell’essere umano. Sulla sua superbia, da un lato, e dall’altro sulla sua falsa umiltà: l’una in funzione dell’altra. “Ribaltamenti” vuole reagire a questa spocchia e a questo piagnucolio poco dignitosi, recuperando la saggezza e l’auto dominio degli avi, maestri di vera fierezza e di vera umiltà. Il loro motto era “Aiutati che Dio t’aiuta”: una forza d’animo non impostata sulla querula implorazione del divino, ma sull’impegno a porre direttamente in pratica il divino nella propria contingenza e precarietà. Al loro confronto, noi siamo degli zombie. Portiamo la morte sulla terra che loro invece facevano sorridere con sacrifici eroici ed amorevoli cure. L’uomo, a dispetto della sua pochezza, non dovrebbe mai sentirsi abbandonato dal divino, perché ha il divino con sé e non se ne dovrebbe dimenticare. Nei progetti edenici, egli è il custode del Giardino, anziché il suo despota, come è voluto diventare. Fondamentale, allora, ritrovare le vie dell’equilibrio e dell’amore, attraverso un severo processo autocritico che possa renderlo padrone di sé».

Print Friendly, PDF & Email