Miele, Aspromonte, Garozzo ed Erba portano il Frascati Scherma sul podio

0
1680
Pietro Miele
Pietro Miele del Frascati Scherma laureato campione Italiano settor paraolimpico
Pietro Miele
Pietro Miele del Frascati Scherma laureato campione Italiano settor paraolimpico

Il Frascati Scherma ha “saccheggiato” Trieste. Si sono conclusi domenica i campionati italiani assoluti e paralimpici 2013 dove la società del presidente Paolo Molinari ha cumulato numerosi piazzamenti di prestigio. Tra gli Assoluti il risultato migliore è stato l’argento di Valerio Aspromonte nel fioretto piegato solo in finale da Alessio Foconi che si è imposto per 15-13. Nella stessa gara il Frascati Scherma ha praticamente monopolizzato il podio considerato il bronzo di Daniele Garozzo, battuto in semifinale (8-15) proprio nella sfida “in famiglia” con Aspromonte. A completare l’ottima prestazione degli atleti tuscolani nel fioretto ci ha pensato Francesco Trani che ha chiuso ottavo, eliminato ai quarti dallo stesso Foconi. Sempre nel fioretto, ma al femminile, si è piazzata sul gradino più basso del podio Carolina Erba, arresasi in semifinale ad Alice Volpi col punteggio di 15-11. Per lei, comunque, un bronzo di spessore. E la medaglia del terzo è stata conquistata anche da Loreta Gulotta nella sciabola femminile: l’atleta frascatana è stata sfortunata nella combattutissima semifinale persa per 14-15 contro Gioia Marzocca, poi laureatasi campionessa italiana. Sempre nella sciabola si è fermata ai quarti la bella corsa di Flaminia Prearo (ottava), mentre tra gli uomini c’è da segnalare il buon decimo posto di Alessandro Riccardi.

Ottime notizie anche dai campionati a squadre che vedevano impegnati il Frascati Scherma: i due team di fioretto (quello maschile composto da Riccardo Cinti, Luca Papale, Tommaso Fabrizi e Francesco Trani e quello femminile formato da Marta Simoncelli, Chiara Tranquilli, Beatrice Guglielmi e Manuela Cerchiaro) hanno ottenuto il sesto posto e la conferma nella prossima serie A1. Stesso risultato per la squadra di sciabola maschile che ha schierato Andrea Aquili, Marco Tricarico, Gabriele Enea e Alessandro Riccardi. Non ce l’ha fatta, invece, la sciabola femminile (che ha gareggiato con Flaminia Prearo, Chiara Casciotti e Giordana Marcucci).

Ma le grandi notizie non si sono limitate agli Assoluti: nella gara dei paralimpici (dove il Frascati Scherma era all’esordio) Pietro Miele (nella foto di Augusto Bizzi) si è laureato campione italiano nella categoria A di sciabola maschile e ha inoltre conquistato il bronzo nella categoria A di fioretto maschile. Eccellenti anche i risultati di Gianmarco Paolucci, d’argento nella categoria B di fioretto maschile, e Marco Negroni, bronzo nella categoria A di spada maschile.