Randagismo, Rivoluzione Animalista “Segnalate maltrattamenti e canili lager”

Nota sul randagismo da parte del segretario nazionale del partito politico Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

0
221
logo
Rivoluzione Animalista

RANDAGISMO, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “SEGNALATE MALTRATTAMENTI E CANILI LAGER”

“Purtroppo, sul territorio nazionale, non si fermano le piaghe del randagismo, dei maltrattamenti animali e dei canali lager. Fenomeni riprovevoli e inaccettabili in un paese che si definisce civile come l’Italia e che Rivoluzione Animalista contrasta e denuncia ogni giorno, grazie all’impegno e allo spirito di sacrificio di centinaia di volontari e attivisti. Siamo di fronte ad atti terribili e disumani contro i quali serve lo sforzo di tutti. Per questa ragione ci rivolgiamo ai cittadini e vi chiediamo di non girarvi dall’altra parte: di segnalare e denunciare alle autorità competenti e al nostro partito politico tutte quelle situazioni in cui la vita degli animali è messa in pericolo. Come, ad esempio, il triste fenomeno dei “canili lager”, gestiti da persone senza cuore e senza scrupoli, veri e propri luoghi di sofferenza, sino alla morte, perché i cani entrano con il solo scopo di “fruttare” una retta. Si, perché questi canili sono tutti convenzionati con enti pubbliche, che spesso nemmeno sanno cosa accade a tanti poveri animali, per carenza di controlli o immobilismo amministrativo. Tutti insieme, dunque, dobbiamo opporci a queste forme di business che, oltre a incidere negativamente sulla salute e sui diritti degli animali, alimentano illegalità e mafie. Rivoluzione Animalista si oppone a tutto questo: cari cittadini, non abbiate paura, insieme possiamo fare tanto”. Così, in una nota, il segretario nazionale del partito politico Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Print Friendly, PDF & Email