Rifiuti Albano, Elena Mazzoni Rifondazione “L’ordinanza è arrivata”

“Un atto arrogante, antidemocratico, in cui sono chiare anche le responsabilità del ministro della finzione ecologica Cingolani,  e soprattutto illegittimo, ne siamo convinti e per questo sosterremo con tutti i mezzi il ricorso al TAR e la querela penale contro la Raggi che sta avviando l’associazione Salute e Ambiente di Albano Laziale”, sostiene Elena Mazzoni

0
223
mazzoni
mazzoni
“L’ordinanza è arrivata.
A mezzanotte e qualche minuto la Sindaca Raggi ha fatto protocollare l’atto volto a riaprire la discarica di Albano.
“Un atto arrogante, antidemocratico, in cui sono chiare anche le responsabilità del ministro della finzione ecologica Cingolani,  e soprattutto illegittimo, ne siamo convinti e per questo sosterremo con tutti i mezzi il ricorso al TAR e la querela penale contro la Raggi che sta avviando l’associazione Salute e Ambiente di Albano Laziale”, sostiene Elena Mazzoni, responsabile nazionale ambiente di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea e cittadina di Albano Laziale.
Assenza di programmazione, visione, responsabilità e confronto con i territori aggrediti, ma soltanto incapacità, arroganza ed accuse sterili nelle parole della Sindaca che ieri, in Assemblea Capitolina, è stata messa in difficoltà dal primo cittadino di Albano e dai Sindaci in presidio fuori il Campidoglio”. Lo rende noto Rifondazione Comunista Albano.
Print Friendly, PDF & Email