Roma, Porta San Paolo: riapre il Polo Museale dei Trasporti

Dopo la chiusura del 2020, il risultato è frutto della collaborazione tra istituzioni, Astral e Il Comitato in difesa del Polo Museale

0
93

Dopo la chiusura del 2020, oggi riapre il Polo Museale dei Trasporti, museo-esposizione permanente di locomotori e tram storici, presso la stazione di Porta San Paolo della Ferrovia Roma-Lido di Ostia. Questo risultato è stato possibile grazie a una proficua sinergia e costante collaborazione tra le istituzioni coinvolte e il Comitato in difesa del Polo Museale Trasporti, che si è costantemente battuto per la riapertura. Astral spa, dal 1° luglio scorso, in virtù del subentro nella gestione infrastrutturale delle ferrovie ex concesse, ha acquisito anche la competenza sul Polo. Presenti l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Eugenio Patanè, il Presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale, Svetlana Celli, il Presidente dell’VIII Municipio di Roma Amedeo Ciaccheri, l’Amministratore Unico di Astral spa, Ing. Antonio Mallamo, il Presidente di Atac spa, Dott. Giovanni Mottura, e i rappresentanti del Comitato menzionato.

In questa prima fase, che prevede la riapertura del Polo tre giorni alla settimana (il lunedì, mercoledì e venerdì), Astral ha realizzato un preliminare lavoro di messa in sicurezza e di lotta al degrado che ha reso nuovamente fruibile un luogo che rappresenta la storia e la memoria del trasporto pubblico del Lazio. Al suo interno, infatti, si trovano, tra gli altri, l’elettromotrice 404, “Termini-Cinecittà”, entrata nell’immaginario collettivo per aver animato alcune scene del film “Roma Città Aperta”; il locomotore 05 della Ferrovia Roma-Lido che, danneggiato dalla guerra, fu il primo a essere completamente ricostruito; e il treno Ecd21 Roma-Civita Castellana che ricorda la presenza di Pier Paolo Pasolini nella Tuscia.

La riapertura di oggi è solo un primo passo verso un futuro che vedrà il Polo sempre più centrale. Seguiranno, infatti, interventi, da parte di Astral, di recupero e valorizzazione dei fabbricati e manufatti esistenti, di predisposizione di sistemi di videosorveglianza e di riqualificazione più estesa degli spazi esterni. Ciò al fine di destinare il luogo a esposizioni, visite guidate e scolastiche. È previsto, inoltre, di bandire un concorso di progettazione e idee che consentirà di integrare pienamente il Polo nel tessuto sociale.

Durante l’evento di riapertura, oltre alla visita guidata, è stato presentato il libro Un viaggio ancora possibile: il Polo Museale dei Trasporti a cura del Comitato in difesa del Polo Museale e cofinanziato da Astral, che racconta la storia del Polo. Inaugurati anche una postazione di bookcrossing e l’orto urbano bio gestito dal centro anziani Ostiense.

Orto urbano bio gestito dal centro anziani Ostiense