Sallustio propone sportello per imprenditoria femminile ad Ariccia

0
823
sallustio
Luisa Sallustio
sallustio
Luisa Sallustio

Sviluppo economico del territorio in primo piano nell’agenda politica di Luisa Sallustio, candidata a sindaco per il centrosinistra con il simbolo dell’Italia dei Diritti.  Sulla scia di quanto annunciato lo scorso mese in merito all’istituzione di un dipartimento comunale per l’Europrogettazione, arriva la proposta di uno Sportello d’orientamento e consulenza per l’imprenditoria femminile. “Credo fortemente nell’esigenza di rilancio dell’impresa nel nostro comune, in grado di attivare un circolo virtuoso a favore dell’occupazione, in contrasto all’impoverimento demografico e alla criminalità – ha dichiarato stamane la neo responsabile regionale per il Lazio del movimento presieduto da Antonello De Pierro -. La mia storia personale è improntata dalla voglia di imprendere e si intreccia con l’iniziativa privata di tanti cittadini e, soprattutto, cittadine del nostro territorio che, nel corso degli anni, ho assistito nel percorso di avviamento e sviluppo di start up, tutt’oggi operanti nei settori più disparati della microeconomia. Quando sarò sindaco – ha poi aggiunto – intendo trasmettere alle donne di Ariccia la stessa voglia di investire su loro stesse, sulle competenze già acquisite e sullo sviluppo di nuove, maggiormente legate all’accesso ai Fondi europei e agli aspetti gestionali del lavoro”. Particolare accento viene posto da Sallustio su uno specifico settore economico: “Intendo dirigere l’attività del nascente Sportello anche a tutte quelle cittadine che lavorano nell’Agricoltura, attività tradizionalmente legata al nostro territorio e che necessita di nuova linfa vitale. Per intervenire in tal senso – ha concluso – centrale sarà il ruolo svolto dalla mia amministrazione che andrà a rappresentare il primo approdo per tutte le ariccine interessate a ricevere un supporto informativo e d’assistenza, fondamentale per chi entra in contatto per la prima volta con il complesso mondo dell’impresa privata, dei finanziamenti pubblici e della sua fitta burocrazia. Medesimo intento sarà da me perseguito anche in qualità di responsabile dell’Italia dei Diritti del Lazio”.