Sanità, Corrotti Lega “Con vaccini D’Amato rincorre numeri, ma dimentica persone fragili”

Prima infatti di aprire a tutti coloro che ne vogliono fare richiesta, sarebbe opportuno dedicarsi al termine della vaccinazione domiciliare dato che ci arrivano ancora numerose segnalazioni da parte di persone fragili - anche con disabilità - rinchiuse in casa perché non gli è stato somministrato il vaccino. 

0
94
corrotti
corrotti
SANITÀ. CORROTTI (LEGA): “CON VACCINI D’AMATO RINCORRE NUMERI MA DIMENTICA PERSONE FRAGILI”
“I numeri soddisfacenti della campagna di vaccinazione della Regione Lazio che mira ora ad aprire anche a maturandi e tredicenni, lasciano però indietro gli anziani e più in generale tutte le persone con fragilità.
Prima infatti di aprire a tutti coloro che ne vogliono fare richiesta, sarebbe opportuno dedicarsi al termine della vaccinazione domiciliare dato che ci arrivano ancora numerose segnalazioni da parte di persone fragili – anche con disabilità – rinchiuse in casa perché non gli è stato somministrato il vaccino.
Per questo, appena sarà convocata la commissione Covid chiederò all’assessore D’Amato di avere un quadro in tempo reale di tutte le persone con fragilità che, per un motivo o per un altro, non sono state ancora vaccinate e soprattutto come intendono agire le Asl per mettere in sicurezza il prima possibile quella parte di popolazione reputata più fragile.
Non vorrei che per rincorrere i numeri ci si dimentichi di coloro che dovrebbero avere invece la priorità”. Così in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio e membro commissione Covid.
Print Friendly, PDF & Email