Sfiduciato il sindaco di Frascati Mastrosanti

Nella serata di ieri, 10 consiglieri comunali di Frascati, tra cui alcuni della ex maggioranza, si sono recati presso un Notaio ed hanno formalizzato la sfiducia al sindaco Roberto Mastrosanti.

0
869
palazzomarconi
Frascati Palazzo Marconi

Nella serata di ieri, 10 consiglieri comunali di Frascati, tra cui alcuni della ex maggioranza, si sono recati presso un Notaio ed hanno formalizzato la sfiducia al sindaco Roberto Mastrosanti.

La città tuscolana probabilmente sarà chiamata al voto per eleggere il suo sindaco entro il 2021.

“FINISCE OGGI LA MIA ESPERIENZA DI SINDACO.
In piena emergenza sanitaria un gruppo di amministratori infedeli al proprio mandato ha ritenuto, nel segreto di uno studio notarile, di far cessare anticipatamente l’amministrazione. Da parte di alcuni eletti nel mio nome un vero tradimento personale. Ma il tempo farà giustizia. È stato un grande onore servire la mia città, e stato un grande onore farlo con chi ha sempre privilegiato il lavoro e il servizio per i cittadini accompagnadomi in questa bellissima avventura. Lasciamo una città migliore di come l’abbiamo trovata. Grazie alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto nella difficoltà dell’incarico, talvolta nello sconforto, spesso nella solitudine, poche volte nella gioia. Grazie a mio figlio Cesare Mastrosanti per questo commento che vale più di ogni altro giudizio. Forza Frascati. VOLA ALTO”. Lo scrive sui social Roberto Mastrosanti.

Andreassi e Piazzoni: “Italia Viva con Mastrosanti, per il buon governo di Frascati”

“Esprimiamo la nostra solidarietà politica e umana al Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti, unitamente al nostro sconcerto per l’atto di sfiducia compiuto da alcuni consiglieri comunali, basato su motivazioni deboli e poco convincenti.

Nel giorno in cui il Governo Draghi ottiene la fiducia, sulla base di un programma di unità e ricostruzione nazionale, che coinvolgerà gli enti locali quali principali protagonisti della lotta al virus e della ripresa economica, è quantomeno singolare che a Frascati si scelga di lasciare la città senza amministrazione, facendo prevalere logiche di parte a discapito dell’interesse della comunità.

Mentre da tempo si sono susseguiti i tentativi di far cadere l’Amministrazione comunale, con un’opposizione poco capace di stare sul merito delle questioni e molto più intenta a tessere giochi di potere, Roberto Mastrosanti ha guidato con coraggio e competenza una Giunta riformista, capace di affrontare alcuni problemi storici della città fornendo una visione di futuro.

Restiamo in campo, insieme a Roberto Mastrosanti, affinchè ci siano le condizioni per ridare a Frascati un’amministrazione solida, nell’esclusivo interesse dei cittadini”. Lo dichiarano in una nota i coordinatori di Italia Viva Provincia di Roma Luca Andreassi e Ileana Piazzoni.

Sfiducia a Mastrosanti, parla Mario Gori
“La fine di una qualsiasi relazione è sempre dolorosa per entrambi le parti. Anche in politica…
Ma quando una relazione termina, accade sempre che la moglie da la colpa al marito e viceversa. Cosi come fanno i reciproci parenti e gli affini…
È il gioco delle parti.
A volte però la separazione è fisiologica, causata da un rapporto ormai logoro e quindi nei fatti improduttivo…Per tutti…
Sta all’intelligenza di entrambi fare una approfondita analisi e riconoscere i propri errori…
Una sola cosa è certa : chi, nel porre fine alla relazione dopo aver contribuito in maniera determinante al successo, lascia i privilegi che da essa ne derivano, non lo fa per interesse personale… come invece accade per chi sceglie di rimanere accanto al partner anche quando il rapporto ormai è arrivato al capolinea.
Mi piace pensare che spesso il futuro genera relazioni migliori…
Come dire: non tutti i mali vengono per nuocere…E questo è un augurio sincero, una speranza per tutti”. Lo dichiara Mario Gori, ex coordinatore della Maggioranza di Frascati.
Mirko Fiasco sulla caduta di Roberto Mastrosanti
“Da oggi sono tornato ad essere un cittadino di Frascati non più Consigliere Comunale in quanto tutti decaduti. Provo una sofferenza interiore per la città di Frascati ancora una volta commissariata. Purtroppo in 4 anni abbiamo assistito ad un blocco totale della macchina Amministrativa e faide medievali all’ interno della Maggioranza. Anarchia assoluta tra indirizzo Politico e Tecnico. Con sofferenza e dolore si è arrivati alla sfiducia, nello stesso tempo è giusto ridare la parola ai cittadini. Frascati Futura inizia da oggi la campagna elettorale nel rispetto delle disposizioni Covid. Come sempre prometto e mantengo che ogni passaggio politico sarà condiviso con la città di Frascati. Non sosterremo nessun Candidato Sindaco che ha supportato codesta Amministrazione ed auspichiamo che la città dentro le urne voti classe dirigente preparata. Ricordiamo Sabato 20 Febbraio Santa Messa per Anniversario di Padre Secondino Zelli presso la Chiesa Scuole Pie Frascati. Sabato 27 Febbraio ore 10 davanti Eurospin di Cocciano raccolta generi alimentari”. Lo dichiara Mirko Fiasco, coordinatore di Frascati Futura.
Lazio, Tidei Italia Viva: “Dispiaciuta per sfiducia Mastrosanti, sindaco eccezionale”
“Desidero esprimere la mia vicinanza al sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti, che ieri sera è stato sfiduciato da alcuni consiglieri di maggioranza. Roberto è stato un bravo sindaco. Lascia una città migliore di come l’aveva trovata. Ha lavorato molto, con passione e dedizione, per offrire ai suoi concittadini servizi migliori. Lo ha fatto con competenza e caparbietà, anche in una fase difficile come quella che stiamo attraversando, nonostante in diversi, da più livelli istituzionali, si siano prodigati per intralciarne il lavoro. Quando un sindaco eletto direttamente dai cittadini viene sfiduciato non è mai un spettacolo decoroso e spesso dietro la scelta della sfiducia si celano dinamiche non troppo edificanti. Ora è comunque tempo di guardare avanti. Roberto Mastrosanti rimane una risorsa di grandissimo spessore per il territorio e per la comunità di Italia Viva. Sono sicura che continuerà a dare il suo contributo al massimo, come ha sempre fatto”. Lo dichiara, in una nota, la consigliera regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva).
IL SINDACO FABIO D’ACUTI RINGRAZIA MASTROSANTI PER IL LAVORO SVOLTO IN QUESTI QUATTRO ANNI

Con grande dispiacere apprendo che Frascati questa mattina si è svegliata senza Sindaco. In piena emergenza sanitaria un gruppo di amministratori ha infatti ritenuto opportuno, nel segreto di uno studio notarile, dare la sfiducia a Roberto Mastrosanti. Trovo inopportuno, se non gravissimo, lasciare una cittadina senza guida ad un solo anno dal rinnovo delle cariche amministrative. Un finale così fa male alla politica e fa male a tutti i cittadini di Frascati. Ringrazio Roberto per il lavoro che ha svolto presso tutti gli Enti associativi in questi quattro anni. Il suo contributo è stato sempre di alto profilo.

“Il politico diventa uomo di Stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL”. Lo dichiara il sindaco di Monte Compatri Fabio D’Acuti.

PD FRASCATI: “ESPERIENZA MASTROSANTI FINITA. GUARDIAMO AVANTI”

Si è conclusa stamattina, con la protocollazione delle dimissioni di 10 consiglieri, l’amministratore finto civica del sindaco Mastrosanti. Una decisione maturata nel tempo e che ha avuto un’accelerazione negli ultimi giorni. Sciogliere un comune non è facile, ma è un atto di responsabilità che ci siamo assunti, insieme agli altri consiglieri, perché Frascati merita di meglio di un’amministrazione ferma e in balìa di ripicche di piccolo cabotaggio.
Il sindaco, da animale ferito, reagisce con rabbia, attaccando gli “amministratori infedeli”. Ma quando via via nel tempo si perdono 6 consiglieri su 10 della propria originale squadra, forse sarebbe più onesto e opportuno guardarsi allo specchio e capire che chi ha tradito il proprio mandato e i principi su cui si fondava la coalizione non sono stati i consiglieri, ma il sindaco stesso. Se abbiamo sempre ritenuto che questo sindaco si ritenesse un po’ un monarca incontestabile, negli ultimi tempi ne abbiamo avuto ulteriori conferme: non ha mai accettato i nostri contributi, bocciando tutte le nostre proposte soprattutto in sede di bilancio e di definizione delle destinazioni dei fondi covid. Per non parlare delle mozioni, respinte solo perché a presentarle era il PD. La condivisione che tanto declamava si traduceva, nella sua visione, in una nostra passiva accettazione dei suoi desiderata. Per non parlare dell’atteggiamento suo e di parte della sua amministrazione nei confronti dei dipendenti comunali e Sts, ritenuti sempre responsabili di tutto ciò che non andava, in linea con il ritornello “è sempre colpa di qualcun altro” (il PD, chi c’era prima, l’opposizione, il gruppo misto, la Sts, i dipendenti, le forze oscure..). E da ultimo, la goccia che ha fatto traboccare il vaso, è stata la vergognosa opposizione alla convocazione del consiglio comunale richiesto da minoranza e gruppo misto, attraverso più o meno velate pressioni alla Presidente del Consiglio. Quello che ne è seguito, anche in termini di attacchi personali alle persone che hanno deciso di interrompere questa esperienza giunta ormai al capolinea, comprese quelle a lui un tempo più vicine, ha del vergognoso. A loro va la nostra piena solidarietà. E ci convince sempre di più che è stato un bene chiudere una stagione di cattiveria e arroganza che non fa il bene di nessuno, soprattutto di Frascati. Ora guardiamo avanti”. Lo dichiara il Circolo del Pd di Frascati.
FRASCATI, PALOZZI-DELLE CHIAIE(CAMBIAMO): “ORA CENTRODESTRA DIALOGHI INSIEME PER FUTURO CITTA’”
“Apprendiamo della crisi politica e della fine dell’esperienza amministrativa della giunta del sindaco Mastrosanti al Comune di Frascati. L’auspicio, adesso, è che le forze politiche di centrodestra si siedano intorno a un tavolo con spirito di dialogo e condivisione, al fine di costituire una coalizione coesa, che sia alternativa di governo forte e stabile. Per il bene di Frascati e dei suoi cittadini”. Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale Organizzazione di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi, e il responsabile del comitato “Cambiamo” Frascati, Anna Delle Chiaie.

Dai consiglieri di Italia Viva di Rocca Priora solidarietà a Mastrosanti:

Affettuosa e riconoscente vicinanza a Roberto Mastrosanti, sindaco leale che ha saputo portare nel confronto politico-istituzionale dei Castelli Romani un contributo di qualità. Lo ringraziamo per il clima di collaborazione e di proficua interlocuzione tra gli enti locali del nostro territorio. Roberto ha sempre agito come baluardo di tutela delle istanze della sua città, soprattutto in un momento difficile come quello pandemico. Ora per il nostro comprensorio si apre una fase politica nuova, tesa al superamento di schemi ed esperienze amministrative solo prone ai desiderata dei patronati politici.
Un abbraccio forte a Roberto, certi che continuerà ad essere determinante e apportare il suo contributo alla crescita e allo sviluppo dei Castelli Romani”. Lo dichiarano Damiano Pucci, Claudio Fatelli, Flavia Testa e Antonio Fioritto di Italia Viva Rocca Priora.

Spalletta sulla sfiducia a Roberto Mastrosanti

“In qualità di coordinatore di Forza Italia Frascati, ritengo siano doverose alcune considerazioni in merito alla sfiducia ricevuta dal sindaco di Frascati Mastrosanti. Circa un anno or sono, sempre in questo periodo, si vociferava di una potenziale sfiducia, poi miracolosamente rientrata; oggi, invece, assistiamo all’ azione di dieci consiglieri comunali che hanno firmato, davanti ad un notaio, la sfiducia al Sindaco. Premesso che Forza Italia Frascati ha sempre dichiarato di essere all’opposizione dell’amministrazione Mastrosanti, voglio evidenziare il metodo usato di andare da un notaio invece che confrontarsi in consiglio comunale e non mi si venga a dire che non c’erano i tempi per convocarlo, perché tutti sapevano di volerlo sfiduciare. Sorge spontaneo domandarsi, perché non un anno fa? Perché si è aspettato l’ultimo momento utile? Se le motivazioni sono che il sindaco non coinvolgeva i gruppi di maggioranza, non li coinvolgeva neanche un anno fa! Oggi viviamo una situazione generale molto critica, dovuta al covid, all’emergenza sanitaria e a quella economica, dove alle forze politiche tutte si chiede responsabilità e stabilità, ma allora cosa ha spinto questi consiglieri sfiduciare il Sindaco? A lasciare il nostro Comune nuovamente nelle mani del Commissario? proprio gli stessi che imputavano a me la stessa colpa. Chi trama nell’ombra e con quali obiettivi? Così si manifesta il bene per la Città e i Cittadini tutti? Le risposte a questi quesiti le pretenderemo durante la campagna elettorale, attenderemo con ansia i chiarimenti da parte di “quelli “che avranno nuovamente l’ardire di chiedere agli elettori frascatani la loro fiducia nel votarli.
Nel prossimo e oramai ineluttabile appuntamento elettorale l’auspicio di ricostruire una credibilità e una dignità politica degna della storia della nostra città. Mi è gradita l’occasione per porgere un cordiale benvenuto e di proficuo lavoro alla dottoressa Raffaella Moscarella Commissario Prefettizio del Comune di Frascati, alla quale pongo umilmente la mia disponibilità, qualora lo ritenesse necessario”. Lo dichiara Alessandro Spalletta, Coordinatore Forza Italia Frascati

Print Friendly, PDF & Email