Sporting Pavona, Chiara Cristofori crede nella salvezza

0
1296
cristofori
Chiara Cristofori - schiacciatrice Sporting Pavona
cristofori
Chiara Cristofori – schiacciatrice Sporting Pavona

Sporting Pavona non ce l’ha fatta a prendere punti nella trasferta di Bracciano. Troppa ancora la distanza tra le terze della classe e le pavonesi, che hanno ceduto il passo pur combattendo con onore per 3 set a 0: 25-15, 25-14, 25-18.

A parlare del momento delle gialloblu di Sporting Pavona è Chiara Cristofori, nell’ultima sfida a Bracciano capitano della compagine di mister Trivelloni.

Il campionato sta entrando nel vivo e Sporting Pavona ha ancora la possibilità di raggiungere l’obiettivo stagionale della salvezza: che clima c’è in squadra?

“Nonostante i piccoli problemi che credo sia normale si creino in un gruppo noi ci alleniamo costantemente con il massimo impegno e tanta determinazione, unite per raggiungere il nostro obiettivo: la salvezza”

Anche la prossima sfida sarà con una squadra di alta classifica che sembra proibitiva per voi. come le affrontate?

“Confrontarsi con squadre di alta classifica è sempre difficile ma sprona noi atlete a dare sempre il meglio, e poi sulla carta possono sembrare proibitive ma è il campo che decide e tutto può succedere. Noi cerchiamo di giocarcela con tutte e non ci diamo per vinte”.

Per la salvezza pare prospettarsi una sfida anche tra squadre dei Castelli Romani, tra Pavona e Genzano, e tra due weekend ci sarà lo scontro diretto: c’è voglia di riscattare la sconfitta dell’andata con Libertas Genzano?

“Nella partita di andata Non Abbiamo espresso un buon gioco ma siamo cresciute molto a livello tecnico e ancor di più a livello di squadra, non nego che la voglia di riscattarci e prenderci questi punti è tanta, sarà sicuramente una bella e combattuta partita”.

La stagione non è ancora conclusa e già molte squadre e giocatrici ragionano in ottica prossima stagione, quali sono le tue prospettive per il prossimo anno agonistico?

“il progetto che ha lo sporting Pavona per questa squadra è molto interessante ma sono dell idea che bisogna andare per gradi e per ora penso al presente e all obbiettivo salvezza”.

Print Friendly, PDF & Email