Sulle rive del Lago di Diana: l’ architettura nel mondo romano

La Legio XXX Ulpia Victrix aps, torna con i suoi tavoli didattici a Nemi, ospite del Museo delle Navi Romane

0
271

La Legio XXX Ulpia Victrix aps, torna con i suoi tavoli didattici a Nemi, ospite del Museo delle Navi Romane con la manifestazione “Sulle rive del lago di Diana” curata dalla direttrice Daniela De Angelis.

 

 

 

L’incontro si svolgerà sabato 7 maggio dalle 10:30 alle 17:00 e domenica 8 maggio dalle 10:30 alle 17:00 all’interno del museo che ospita quanto rimasto delle navi di Caligola e del vicino tempio della Dea della caccia; sarà l’occasione per i visitatori di fare un tuffo nell’architettura nel mondo romano e conoscere più da vicino le tecniche costruttive. Ad accompagnarci in questo viaggio nel tempo sarà Angelo DE MARZO, Vincenzo MODICA, Raimondo GAVIANO, dell’associazione di archeologia sperimentale Legio XXX che presenterà agli ospiti del museo i frutti delle loro ricerche in campo storico ed archeologico sull’architettura dell’antica Roma. Sarà quindi possibile vedere tramite la ricostruzione di alcuni modelli in scala le fasi costruttive delle strade, ponti, acquedotti, domus e teatri.

 

Questi temi saranno approfonditi e arricchiti sabato 7 maggio 2022 dalle ore 11:30, dalla conferenza del Professore Emerito dell’Università di Roma “LA SAPIENZA” Andrea CARANDINI: Le forme dell’architettura nel mondo romano.

 

Il Professore Andrea CARANDINI ha condotto nell’ultima generazione importanti scavi tra il Palatino e il Foro, scoprendo la prima Roma dell’VIII secolo a.c. e la Roma del IX secolo.

 

Autore di numerosi libri, è stato Presidente del Consiglio Superiori dei Beni Culturali fino al 2012.

 

Anche questo mese il Museo delle Navi di Nemi, diretto dalla Dottoressa Daniela De Angelis, offre un’occasione importante per apprendere, in modo piacevole e divertente, aspetti particolari della vita e delle opere dei nostri antenati, in compagnia della Legio XXX Ulpia Victrix, associazione di persone preparate ed appassionate che sanno trasmettere informazioni ma anche la passione per questa attività che li anima ormai da anni.

 

L’ingresso alla conferenza è gratuito fino ad esaurimento dei posti.

 

Consigliamo la prenotazione

 

Ricostruite con noi.