Liberi e Uguali Velletri, “visitate mostra Juana Romani”

Il coordinamento di Velletri di Liberi e Uguali: Cari Concittadini, fatevi un regalo d’inizio d’anno: visitate la mostra su Juana Romani"

0
815
mostra_juana_romani
Mostra Juana Romani

“Cari Concittadini, le feste di Natale si sono concluse con il week-end dell’Epifania. Nel rinnovare a tutti i nostri migliori auguri, “Liberi e Uguali” di Velletri vuole rivolgervi un invito particolare: in questo inizio d’anno trovate un momento per visitare la mostra sulla pittrice veliterna Juana Romani. L’evento, a ingresso gratuito, è intitolato “Juana Romani (1867-1923). «La petite Italienne»: da modella a pittrice nella Parigi fin-de-siècle” ed è ospitato sino al 28 gennaio 2018 presso la Casa della Cultura a Velletri (ex Convento del Carmine). La storia di Juana Romani, passata dalle umili origini ai premi dei Salon artistici parigini, è di grande attualità anche per i contemporanei e ci ammonisce sul fatto che l’arte e le istituzioni culturali possono e devono ancora oggi essere strumento di libertà e di emancipazione sociale per tutti. La mostra è splendidamente organizzata: attraverso le tele, le sculture, le riviste e le altre testimonianze d’epoca si viene trasportati nella Parigi della fine dell’800, per viverne tutte le particolarità e le contraddizioni: la grandeuse e la decadenza della classe agiata di una grande capitale europea; i fermenti e la voglia di partecipazione di chi, come la nostra Juana Romani, a quella classe non apparteneva; il nuovo protagonismo delle figure femminili. Per chi ha voglia d’approfondire, è disponibile un volume che non è solamente un catalogo dell’esposizione, ma una vera e propria collettanea di saggi scientifici, che ripercorrono e contestualizzano l’esperienza pittorica di Juana Romani. Dobbiamo dunque ringraziare l’Accademia delle Belle Arti di Roma, che ha organizzato l’evento in collaborazione con il Comune di Velletri e con la Fondarc Velletri, per averci dimostrato, una volta di più, che nella nostra Città è possibile organizzare eventi culturali di rilievo nazionale e momenti di ricerca scientifica dedicati alle risorse e alla storia del territorio. E il modo migliore per porgere tale ringraziamento è proprio quello di visitare questa mostra”. Così dichiara il coordinamento di Velletri di Liberi e Uguali.