Vivere impresa a sostegno di Avis Genzano

Avis Genzano, Vivere Impresa sostiene l’appello a donare sangue per fronteggiare il Coronavius: gli appuntamenti di marzo e aprile

0
318
avis
Avis

Avis Genzano, Vivere Impresa sostiene l’appello a donare sangue

Le donazioni potranno essere effettuate solo dopo una prenotazione telefonica per gestire la raccolta in base alle nuove normative sul contenimento dell’epidemia da COVID-19

Vivere Impesa No Profit sostiene l’appello a donare sangue dell’Avis comunale di Genzano di Roma che, dallo scorso 10 marzo, ha iniziato a regolare gli accessi attraverso una prenotazione telefonica per gestire la raccolta in base alle nuove normative sul contenimento dell’epidemia da COVID-19. Prima del prelievo verrà misurata la temperatura corporea.
L’Avis di Genzano, presieduta da Patrizia Pozzana con segretario Federico Antonangelo, è una realtà nata nel 1996 che, nel corso degli anni, ha visto un aumento esponenziale delle donazioni di sangue, arrivando nel 2019 a 2.381 mentre a febbraio di quest’anno il numero ha già raggiunto quota 426.
“In questo periodo, il nostro Paese sta affrontando un’emergenza sanitaria – afferma Patrizia Pozzana, presidente Avis di Genzano –. Per questo motivo, la donazione del sangue non si deve arrestare perché ogni giorno ci sono pazienti negli ospedali che necessitano del nostro aiuto per malattie che affrontano da giorni, mesi o anni. Loro hanno bisogno di noi ora più che mai, non facciamoci fermare dalla paura, venite a donare”.
“È importante recarsi a donare sangue in questo periodo durante il quale l’emergenza sanitaria è molto alta – afferma Barbara Sarrecchia, presidente di Vivere Impresa –, ma è altrettanto fondamentale farlo durante tutto l’anno per aiutare e sostenere coloro che sono costretti a convivere con gravi patologie”.
Al donatore che si presenta per la prima volta verrà effettuata una serie di esami tra cui determinazione del gruppo sanguigno, epatite B, epatite C, AIDS, glicemia, azotemia, proteine totali, emocromo con formula leucocitaria, VES ferritinemia e ferro totale, colesterolo e trigliceridi.
Periodicamente, o quando il medico lo richiede, il donatore dovrà sottoporsi ad una visita medica generale presso la sede dell’Avis e ad un ECG con successiva visita cardiologica. L’intervallo minimo tra una donazione e l’altra è di 90 giorni. Di norma, gli uomini possono donare il sangue 4 volte l’anno, mentre le donne 2 volte l’anno.
La mattina della donazione bisogna ricordarsi di indossare indumenti comodi, con maniche ampie e prive di elastici. È consigliabile fare una leggera colazione prima di recarsi presso la struttura con tè, caffè, succo di frutta, qualche biscotto o fetta biscottata, frutta marmellata e miele, evitando il latte e i suoi derivati.
È possibile prenotare la donazione al numero 393 933 0090. L’orario della raccolta è tra le ore 7:30 e 10:30 in via Enrico Mattei 10-12-14-16.
Date di marzo: venerdì 27, sabato 28, domenica 29 e lunedì 30.
Date di aprile: sabato 4, domenica 5, lunedì 6, martedì 7, sabato 11, sabato 18, domenica 19, lunedì 20, venerdì 24 e lunedì 27.
Print Friendly, PDF & Email