A Genzano le iniziative della Pro Loco durante “Petali di primavera”

0
1692
Io de stornelli ne saccio na gregna
Io de stornelli ne saccio na gregna presentazione a cura della Pro Loco di Genzano di Roma

“Petali di primavera”, rassegna realizzata dal Comune di Genzano di Roma in collaborazione con la Fondazione Terre Latine, nasce con l’obiettivo di valorizzare le caratteristiche del Parco Sforza Cesarini,  un giardino romantico ottocentesco unico nel suo genere nel panorama dei Castelli Romani che propone ai visitatori un percorso di emozioni e sensazioni: è una manifestazione dedicata all’arte del giardino non inteso solo come tecnica del fare il giardino quanto piuttosto come modo per vivere il giardino stesso e il rapporto millenario dell’uomo con la natura che lo circonda. Numerose le attività  proposte: degustazioni guidate di tè ed altre specialità biologiche ed artigianali, cucina con i fiori, estemporanee di pittura, visite guidate animate, percorsi musicali, laboratori per bambini, una voliera con rarissime farfalle, tree climbing, teatro. Particolare attenzione, poi, è dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie che, grazie alle aree relax, aree cambio e pappa e numerosi laboratori, potranno vivere una giornata in tutta serenità.

Nell’ambito rassegna della seconda edizione di “Petali di Primavera”, che si terrà giorni 26, 27, 28 aprile 2013 al Parco e Palazzo Sforza Cesarini di Genzano di Roma sarà presentato il libro “Io de stornelli ne saccio na gregna”.
La raccolta di stornelli a cura dei soci della Pro Loco di Genzano di Roma, Mirco e Alessandro Gallenzi è edito da Edizioni Cofine e sarà illustrato da Vincenzo Luciani, direttore del Centro di documentazione della poesia dialettale “Vincenzo Scarpellino” sabato 27 aprile alle ore 18 nella Sala delle Armi di Palazzo Sforza Cesarini.
Nicola Gallo
L’opera si inserisce nell’attività della locale Pro Loco (custode del patrimonio materiale e immateriale) per la conservazione della memoria storica del dialetto “genzanese”.
Frutto di una ricerca pluriennale, svolta sia sul campo, con interviste di prima mano a informatori locali, sia raccogliendo quanto era stato già edito in passato da studiosi di folclore, dialettologi o semplici appassionati, tutte pubblicazioni ormai perlopiù di scarsa reperibilità, vuole essere il primo di una serie di libri dedicati alla documentazione del patrimonio culturale di Genzano, città ricca di tradizioni e di storia.
Oltre alla presentazione del libro, l’associazione Pro Loco sarà presente all’interno del Parco Sforza Cesarini con uno stand e un’area con i giochi tradizionali di strada.
Sarà realizzata con materiale riciclato, la pista del ciclo tappo con la quale tutti i partecipanti alla manifestazione potranno divertirsi, a ciclo continuo, coordinati dai soci della Pro Loco, sfidandosi a gruppi di 5 partecipanti ed in contemporanea si svolgeranno altri giochi tra cui: la corsa con i sacchi, il tiro con la fune e “buzzicu rampichinu”.