A Grottaferrata il convegno “Medicina di genere: un nuovo approccio alla salute”

0
2685
convegnomedicinagrottaferrata25ottobre2015
Convegno Medicina di genere: un nuovo approccio alla salute il 25 ottobre 2015 a Grottaferrata

Il Comune di Grottaferrata ha patrocinato e promosso il Convegno dedicato al tema della “Medicina di genere: un nuovo approccio alla salute”, svoltosi grazie alla volontà ed alla coordinazione del prof. Claudio LETIZIA, Professore di Ruolo in Medicina Interna presso l’Università “Sapienza” di Roma, in collaborazione con illustri Docenti in materia, provenienti da prestigiosi Atenei romani e da strutture sanitarie del territorio.

Si è trattato di un importante appuntamento, il cui scopo prefissato è stato quello di diffondere il più possibile nella popolazione le conoscenze legate a quelle patologie che colpiscono le donne in misura maggiore rispetto agli uomini. Sono state infatti affrontate, in particolare, le tematiche connesse alle malattie cardiovascolari, all’osteoporosi ed alle patologie della tiroide, al fine di apprendere ed approfondire le conoscenze in merito, attuando così una sollecita prevenzione e cura di tali patologie.
Il Convegno ha avuto inizio con i saluti istituzionali da parte del Sindaco Giampiero FONTANA, ha quindi moderato gli interventi il prof. Claudio LETIZIA. Il primo Relatore ad intervenire è stato il prof. Carmelo PANDOLFI, Docente presso il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum di Roma, il quale ha trattato de “La differenza femminile: una prospettiva filosofica e teologica”. Il programma ha previsto quindi gli interventi della prof.ssa Susanna SCIOMER dell’Università “Sapienza” di Roma sulla “Cardiopatia ischemica nel genere femminile”, della dott.ssa Sabrina CERCI del Centro Osteoporosi dell’ASL RMH sul tema dell’”Osteoporosi: conoscere la malattia e curarla” ed infine dello stesso prof. Claudio LETIZIA, il quale ha tenuto il discorso sulle “Patologie tiroidee”. Avrebbe dovuto trattare l’argomento anche il prof. Cosimo DURANTE, il quale però è stato contestualmente impegnato all’estero per ricevere un prestigioso premio. Sono seguiti la discussione ed il dibattito sui temi illustrati con il pubblico intervenuto.

L’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stabilito che “in medicina il concetto di equità si associa alla capacità di curare l’individuo in quanto essere specifico e appartenente ad un determinato genere – ha sottolineato il prof. Claudio LETIZIA – La medicina di genere è oggi considerata importante nella costruzione di sistemi sanitari innovativi e fondati sull’idea dell’appropriatezza delle cure. Infatti, la salute non è neutra ed anche in medicina va applicato il concetto di diversità, per garantire a tutti, donne e uomini, una reale equità ed il miglior trattamento possibile in funzione della specificità di genere.”
Fino a poco tempo fa – ha proseguito LETIZIA – la prevenzione e la terapia delle malattie sono state studiate in modo prevalente su casistiche di sesso maschile, sottovalutando le peculiarità biologico – ormonali ed anatomiche proprie delle donne. Ancora oggi l’attenzione alle differenze di genere, all’interno dello stesso quadro patologico, trova poco spazio ed in particolare la ricerca sul farmaco si svolge quasi sempre su volontari di sesso maschile.”

L’intento del Convegno è stato dunque quello di generare e diffondere un nuovo approccio alla salute, assai più attento alle specificità ed alle tipicità della medicina di genere.

I video del Convegno sono visualizzabili ai seguenti link del Canale You Tube del Comune di Grottaferrata:
1^ Parte: https://www.youtube.com/watch?v=7xrtNZCMCEE&list=PLKCRxvAj4Uash7R_KCCYQoIS5E8BQn_QA

2^ Parte: https://www.youtube.com/watch?v=yIpN2EefQ7o&list=PLKCRxvAj4Uash7R_KCCYQoIS5E8BQn_QA&index=2

3^ Parte: https://www.youtube.com/watch?v=x8XDS8JFWNc&list=PLKCRxvAj4Uash7R_KCCYQoIS5E8BQn_QA&index=3

4^ Parte: https://www.youtube.com/watch?v=UUCMLWvuRE4&list=PLKCRxvAj4Uash7R_KCCYQoIS5E8BQn_QA&index=4

profLetizia_SindacoFontahna_profCarmeloPandolfi
Il professor Letizia, il sindaco Fontana e il professor Carmelo Pandolfi
Print Friendly, PDF & Email