Alla scoperta dell’Associazione Diastasi Donna Odv

Obiettivi e progetti dell'Associazione Diastasi Donna Odv presieduta da Elena Albanese

0
460
diastasidonna1

La rubrica di Rai2 Medicina33 ha ospitato l’Associazione Diastasi Donna ODV nel suo approfondimento dedicato alla diastasi dei retti addominali.

Attraverso le parole della sua Presidente, Elena Albanese, intervistata dalla giornalista Lidia Scognamiglio insieme con il Prof. Paolo Persichetti, direttore di chirurgia plastica dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, sono stati presentati gli obiettivi dell’Associazione che, dal 2017 si batte per far riconoscere la diastasi come vera e propria patologia dal Servizio Sanitario Nazionale.

 

L’Associazione DIASTASI DONNA ODV si occupa di dare voce a tutte quelle donne che soffrono di diastasi addominale, una patologia ancora largamente sconosciuta ai più ma che affligge moltissime donne dopo il parto. Facendo tesoro della sua dura esperienza personale, la Presidente Elena Albanese, cittadina di Albano Laziale, ha scelto come mission dell’Associazione quella di divulgare quante più informazioni possibili sulla patologia e sui seri disturbi e sofferenze a essa correlati (mal di schiena, dolori addominali e incontinenza), a cui spesso chi ne soffre, non può e non sa dare un nome.

 

L’iniziativa di Elena trova anche riscontro nei social grazie al successo della Pagina Diastasi Donna ODV seguita da 18.000 persone e dei Gruppi Facebook Diastasi Donna ODV – Pazienti che lottano per il SSN che oggi conta quasi 30.000 iscritte, Alimentazione e dieta con diastasi addominale (8.000 iscritte) e Riabilitazione Diastasi dei Retti addominali (11.000 iscritte)

 

Lo scopo primario dell’Associazione è far rientrare la diastasi nei LEA (Livelli essenziali di assistenza) e permettere così che le donne vengano seguite e, nel caso, operate, gratuitamente in tutta la Penisola.

 

Oggi l’Associazione sta lavorando alla prima proposta di legge per far riconoscere la diastasi come vera e propria patologia dalla sanità nazionale.

Tanti i progetti in fieri per il 2022, fra cui diverse collaborazioni scientifiche e l’attivazione dello “sportello Diastasi Donna ODV” che seguirà le donne da vicino, offrendo sostegno psicologico e supporto morale non solo sui social.

Print Friendly, PDF & Email