Ariccia, festeggiamenti per Sant’Apollonia

Patrona della città dal 1622

0
63
processionesantapollonia

Ariccia ha festeggiato Sant’Apollonia, Patrona della città, con più giorni di attività, il triduo in onore della santa dal 6 all’8 febbraio, mentre venerdì 9 febbraio è stato il giorno della ricorrenza dell’adozione della Santa quale Patrona della città: alle 17,00 la solenne processione con la statua di Sant’Apollonia partita da Piazza di Corte proseguendo per via Silvia, Piazza Domenico Sabatini, via Laziale, piazza Agostino Chigi, Corso Garibaldi e rientro in chiesa vedendo la partecipazione di moltissimi Ariccini, gruppi di volontariato, forze dell’ordine, il Comandante dei Carabinieri Gianni Coltellaro, il Comandante della Polizia Locale Francesco Caporaso, il Sindaco Gianluca Staccoli e la Consigliera delegata alla scuola, Irene Falcone. La Banda Musicale Città di Ariccia ha accompagnato la processione per tutto il tragitto. Durante la Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Vincenzo Viva, Vescovo di Albano, è stato impartito il sacramento della confermazione a sei giovani Ariccini. La messa è stata animata dal Coro in Maschera di Ariccia. Dopo la funzione i cavalieri, assistiti dal gruppo della protezione civile di Ariccia, hanno acceso il tradizionale focaraccio in piazza a ricordo del martirio di S. Apollonia. A seguire un bellissimo spettacolo pirotecnico sul ponte monumentale curato dalla ditta pirotecnica Gabriele Roberto. Infine, nella sala dell’horatorium di via Silvia, sono state distribuite le famose cannacce offerte dai Cavalieri di S. Apollonia e dalla ditta Dussmann srl.
“La figura di Santa Apollonia ha un significato profondo per la comunità di Ariccia. Oltre ad essere la nostra Patrona, è un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono vivere una vita di fede, speranza e carità”. – Ha dichiarato il sindaco di Ariccia, Gianluca Staccoli – “La sua festa è un momento di unione e di riflessione per tutti gli abitanti di Ariccia, un momento per riconoscere i valori che Sant’Apollonia ci ha trasmesso e per rafforzare il nostro impegno nella costruzione di una società più giusta e solidale”.
“Un ringraziamento particolare va prima di tutto al parroco Don Antonio Salimbeni per avere voluto e appoggiato decisamente tutte le iniziative religiose e non, ai Cavalieri di Sant’Apollonia per l’impegno che ogni anno mettono nell’organizzare i festeggiamenti, all’Amministrazione Comunale, al Coro in Maschera, alla Banda musicale, alla Protezione Civile, alla confraternita Misericordia, all’ufficio Patrimonio, all’ufficio Cultura e tutti coloro che hanno contribuito attivamente per l’ottima riuscita dei festeggiamenti in onore della nostra Patrona”. – Ha commentato la Consigliera Irene Falcone.