Asp, un’assemblea pubblica per chiarire la posizione dell’Amministrazione

Si è svolta sabato mattina in sala consiliare l'assemblea pubblica indetta dall'Amministrazione

0
91
asp
asp

Si è svolta sabato mattina in sala consiliare l’assemblea pubblica indetta dall’Amministrazione per parlare della crisi dell’azienda, alla presenza di sindacati, lavoratori e tanti cittadini.

 

L’incontro è stato l’occasione per spiegare nel dettaglio il lavoro fatto in questi mesi, per comprendere le criticità del bilancio dell’azienda e per illustrare il percorso che si intende intraprendere dopo l’indizione della procedura di concordato in bianco da parte del management, sulla strada del risanamento e del rilancio aziendale.

 

“Oggi la priorità è il ritiro del concordato in bianco – ha sottolineato la Sindaca Emanuela Colella – e l’azienda ha condiviso l’avvio del tavolo di discussione e trattativa alla presenza delle organizzazioni sindacali. Il futuro dell’azienda, dei servizi pubblici e dei lavoratori passa per questo fondamentale scoglio, senza superare il quale non saremo in grado di garantire i livelli occupazionali e salariali, che, come più volte ribadito, sono la nostra priorità assoluta. Chi oggi parla di ulteriori sacrifici per i lavoratori, di accordi al ribasso sulla loro pelle, di improbabili procedure di internalizzazione, fa un’operazione scorretta perché non racconta la verità. Non esiste infatti alcun piano di risanamento che parli di tagli a stipendi e personale. Ribadiamo con forza che, una volta usciti dal rischiosissimo stato di crisi, la nostra intenzione è quella di scrivere un piano di risanamento e rilancio dell’azienda, in piena trasparenza, insieme all’azienda e ai rappresentanti dei lavoratori, proseguendo il confronto avviato all’interno del tavolo tecnico. Confronto che potrà essere proficuo purché tutte le posizioni in campo siano fondate su un principio di lealtà e correttezza”.