Atletico Lariano Under 15 Regionale, Cavaterra fiducioso

"Ora la squadra sta davvero Bene" ha commentato il tecnico

0
54
atllarianocavaterra

L’Under 15 regionale dell’Atletico Lariano è ancora in corsa per il salto nella categoria Elite. I ragazzi di Fabrizio Cavaterra sono al momento secondi a quattro punti di distanza dalla capolista San Lorenzo (e a +3 sull’Atletico Morena terzo) e nell’ultimo turno hanno travolto il Breda in campo esterno con un rotondo 5-0 firmato dai sigilli di Cedroni, Vendetta, Chiominto, Montesano e Bastianelli. “C’era una differenza di valori tra le due squadre e i nostri ragazzi l’hanno fatta pesare, indirizzando il match già nel primo tempo (chiuso sul 3-0, ndr). D’altronde è questo l’atteggiamento giusto se si vuole arrivare fino in fondo: bisogna scendere in campo come se si affrontasse ogni volta la prima in classifica, i ragazzi devono credere in quello che fanno. Abbiamo un solo risultato a disposizione nelle undici partite che rimangono da qui alla fine”. L’allenatore parla della corsa al vertice: “I giochi sono ancora aperti, anche se purtroppo pesano sulla nostra classifica i punti persi contro il Veroli e il Ponte di Nona. Comunque avremo lo scontro diretto col San Lorenzo il prossimo 10 marzo e prima di quella data l’attuale capolista affronta squadre complicate come lo stesso Veroli, l’Atletico Morena e pure il Ponte di Nona, mentre noi abbiamo avversarie più alla portata. L’obiettivo è cercare di accorciare le distanze già prima dello scontro diretto anche perché adesso la squadra sta veramente bene dal punto di vista fisico e ha anche trovato un giusto assetto tattico”. L’Under 15 regionale dell’Atletico Lariano attende il match casalingo di domenica prossima con il Città di Paliano che al momento è terzultima (assieme a Atletico Lodigiani e Polisportiva Tecchiena) e quindi è alla ricerca di punti utili per la sua corsa-salvezza: “I prossimi avversari hanno battuto domenica scorsa l’Atletico Morena e quindi bisogna prestare attenzione. Se non si affrontano queste gare con il giusto atteggiamento, il rischio di perdere punti è grande e non ce lo possiamo permettere. Noi dobbiamo scendere in campo come sempre per proporre il nostro calcio e cercare di evidenziare la differenza di valori” chiosa Cavaterra.