Camilla Mancini vince i mondiali giovanili di fioretto

0
1130
Camilla Mancini mondiale giovanile
Camilla Mancini medaglia d’oro ai campionati del mondo giovanili 2013 (foto Augusto Bizzi)

Partiva da favorita, ma la pressione evidentemente non sa nemmeno cosa sia. La fiorettista del Frascati Scherma Camilla Mancini (foto Augusto Bizzi) si è laureata ieri (mercoledì 10 Aprile ndr) campionessa del mondo nella categoria Giovani durante la kermesse iridata che sta andando in scena a Porec (Croazia). Una gara eccellente che l’ha vista affrontare e vincere assalti difficili con grinta e tenacia, senza mollare mai. Un’autentica battaglia, per esempio, l’atleta tuscolana allenata da Marco Ramacci l’ha dovuta affrontare ai quarti contro la francese Mpah-Njanga piegata per 15-14 al termine di un assalto da brividi. Poi la semifinale contro la statunitense Kiefer, superata senza grossi problemi per 15-9. Infine l’assalto per l’oro al cospetto della russa Pirieva battuta 15-12. «E’ una gioia incredibile – ha detto a caldo la neo campionessa del mondo – ma questa medaglia non è mia. Questa è di Stefano Simoncelli, il mio primo maestro (e direttore tecnico del Frascati Scherma, ndr) scomparso due settimane fa, e della mia prima tifosa Rossella Ippolito, anche lei scomparsa da pochi giorni. Oggi sono stata in pedana con loro nel cuore». La stagione della Mancini nella sua categoria era stata sontuosa e ora questo fantastico titolo ne rappresenta la ciliegina sulla torta. Grande rammarico     per la gara di Flaminia Prearo tra i Cadetti: la sciabolatrice è arrivata a un soffio dalle semifinali (e quindi dalla medaglia), battuta ai quarti dalla greca Goudoura (poi medaglia d’argento) con un rocambolesco 15-14. Per la frascatana rimane il rincrescimento di non essere riuscita a completare la rimonta che l’aveva vista, oltre che riprendere il punteggio, anche essere avanti 14-13. In precedenza, la Prearo aveva sconfitto la coreana Yang per 15-11 nel tabellone delle 16 e, nel turno precedente, la tedesca Krueger per 15-7. Ora c’è attesa per le gare a squadre della stessa Mancini e di Alessandro Riccardi nella sciabola.

Infine ottimo piazzamento per due sciabolatori del Frascati Scherma nell’ultima prova nazionale Under 14 prima del campionato italiano di Riccione. Maria Chiara Palumbo e Lorenzo Ottaviani hanno infatti conquistato la medaglia d’argento. Molto positiva anche la prova dell’altro sciabolatore Michele Buonomo che si piazza al settimo posto.

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email