Castel Gandolfo, Fdi propone task force per la sicurezza del lago

Castel Gandolfo, Il Circolo locale Fratelli d'Italia propone una task force per il controllo e la sicurezza delle coste del Lago Albano

0
231
comune_castelgandolfo
Piazza della Libertà Castel Gandolfo

“CASTEL GANDOLFO, FRATELLI D’ITALIA PROPONE UNA “TASK FORCE” PER IL CONTROLLO E LA SICUREZZA DELLE COSTE DEL LAGO

In merito alle ultime iniziative messe in campo dall’Amministrazione Monachesi, il Circolo “Giorgia Meloni” di Castel Gandolfo intende attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sullo sperpero di denaro pubblico messo a segno, per l’ennesima volta, dalla giunta a guida PD. Siamo di nuovo costretti a prendere atto che questa amministrazione preferisce concentrare la propria azione di governo nel reperire consensi elettorali anziché convogliare i propri sforzi verso la tutela della salute e della sicurezza pubblica, magari approfittando delle organizzazioni già esistenti nell’ordinamento comunale. Continuiamo ad assistere ad uno sperpero di denaro pubblico che sinceramente ci lascia molto perplessi e che condanniamo fermamente; la nascita di “progetti”, tutti ad affidamento diretto di cui non se ne conosceva l’esistenza fino al giorno prima della loro pubblicazione sull’albo pretorio (e avvenuta con circa due mesi di ritardo), che come loro unico obiettivo hanno solo quello di raccogliere consensi elettorali, e che all’atto pratico hanno dimostrato di essere solo uno sperpero di risorse e di energie. Fratelli d’Italia prende atto per l’ennesima volta, che ci sono strutture comunali che continuano ad essere impiegate solo per compiti estremamente marginali da quelli che sono i principali doveri di Istituto, mentre per “informare, sorvegliare e controllare” le 4 aree libere presso il lago Albano, l’amministrazione comunale si è rivolge altrove, ed altrove sono andati a finire i fondi stanziati dalla Regione Lazio (si parla di decine di migliaia di euro). A tutto questo va aggiunta la mancata sorveglianza delle coste del nostro lago e la prevenzione degli incidenti in acqua. Ogni anno affidiamo il servizio ad associazioni o ad altri gruppi di volontariato senza pensare che noi abbiamo già sul campo tutte le necessarie competenze e professionalità adatte allo scopo: volontari preparati e animati da spirito altruista, subacquei professionisti e Agenti di Polizia Locale. La proposta del Circolo “Giorgia Meloni” di Castel Gandolfo: creare, ed attivare per il periodo dell’apertura della stagione balneare, una “Task Force” composta dal Gruppo Volontario di PC di Castel Gandolfo (che potrebbe ricoprire l’incarico di fornire l’adeguato supporto logistico e di telecomunicazioni), il Gruppo Volontario di PC di Albano Laziale (con al loro interno un affiatatissimo e preparato gruppo di subacquei) e il Corpo Associato di Polizia Locale (a cui potrebbe essere affidato il coordinamento del servizio). Il tutto a costo zero (o quasi). Sarebbe un bel ritorno di immagine e un bel risparmio per le casse comunali. Purtroppo, però, si continua a sperperare denaro pubblico senza alcun risultato. Audacia e lungimiranza… doti che non appartengono sicuramente al PD, che non appartengono a questa amministrazione. Beh, ma volete mettere la marchetta elettorale e la conseguente possibilità di assicurarsi una buona dose di voti alle, speriamo prossime, elezioni amministrative? Cosa volete farci, c’è chi i voti è abituato a comprarseli, c’è invece chi preferisce guadagnarseli sul campo, camminando sempre a testa alta e guardando in faccia i propri concittadini”. Lo dichiara il Presidente del Circolo gandolfino di Fdi, dedicato a Giorgia Meloni, Fabio Angeletti.

Print Friendly, PDF & Email