Coalizione Andreotti: “Discussione della Maggioranza sul Dpi irrispettosa della sbandierata condivisione”

"Siamo rammaricati che sia stata bocciata la richiesta del consigliere di Siamo Grottaferrata Federico Pompili che aveva richiesto che la data fosse posticipata al 22 luglio. Noi forze di minoranza eravamo d'accordo di cogliere l'occasione per avere il tempo di studiare una materia importante per il futuro dei cittadini". Continuano i consiglieri Andreotti, Antonelli, Bellucci e Cocco.

0
150

“Il Documento preliminare d’indirizzo è stata l’occasione di una divisione nella Maggioranza che governa Grottaferrata” dichiarano i consiglieri Andreotti, Antonelli, Bellucci e Cocco.

“La data del 12 luglio indicata da Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale per l’atto propedeutico al nuovo Piano Regolatore non trova il parere favorevole del consigliere di maggioranza di Siamo Grottaferrata Federico Pompili. Ho chiesto l’interruzione della capogruppo per potermi confrontare con gli altri gruppi d’opposizione e permettere alla maggioranza di chiarirsi le idee”. Dichiara il consigliere di opposizione Progetto Grottaferrata Futura Alessandro Cocco.

“Siamo rammaricati che sia stata bocciata la richiesta del consigliere di Siamo Grottaferrata Federico Pompili che aveva richiesto che la data fosse posticipata al 22 luglio. Noi forze di minoranza eravamo d’accordo di cogliere l’occasione per avere il tempo di studiare una materia importante per il futuro dei cittadini”. Continuano i consiglieri Andreotti, Antonelli, Bellucci e Cocco.

“Apprezziamo che Pompili abbia mantenuto il punto, arrivando a mettere a verbale e ventilando conseguenze entrando in aperta polemica con la Maggioranza. Siamo rammaricati che non ci sia stata la sensibilità di ascoltare la minoranza e lo stesso Pompili. La tanto sbandierata condivisione ed ascolto dei cittadini si traduce in un Dpi preconfezionato. Le divergenze e contrasti emersi nella capigruppo, per ora sulla condivisione di una data per il Consiglio Comunale, nascondono qualcosa di piu importante? Porteranno divisioni e problemi sull’urbanistica e sulla sua gestione?” Chiosano gli esponenti della Coalizione Andreotti.