Convegno “ARMATI DI VALORI”: Il saluto del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC

0
117

Il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC del Lazio ha portato il saluto del calcio giovanile regionale al convegno organizzato da Meta Magazine, con il patrocinio del Comune di Ariccia, svolto a Palazzo Chigi, dal titolo “Armati di Valori”. Destinatari dell’evento gli alunni e i docenti delle scuole del territorio che hanno affollato le meravigliose stanze del gioiello architettonico dei Castelli Romani, per ascoltare e condividere le testimonianze sullo sport come modello di inclusione portate dal Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, capitano della rappresentativa paralimpica della Difesa, dalla schermitrice non vedente Silvia Tombolini e dallo stesso organizzatore dell’evento, Andrea Titti, giornalista e direttore di Meta Magazine.

Il SGS è stato rappresentato da Massimo Neroni, Responsabile del Progetto Tutela dei Minori, che si è soffermato sul senso del calcio come patrimonio popolare, da difendere dall’ondata di abusi sugli atleti più giovani che, in questi giorni, sta turbando il mondo dello sport. Neroni ha indicato la Federazione Italiana Giuoco Calcio come la prima federazione sportiva italiana a strutturare un programma articolato di formazione e di intervento sul territorio, in grado di combattere atteggiamenti e metodologie in contrasto con le indicazioni di rispetto e attenzione alla crescita e al benessere psicofisico dei piccoli calciatori e calciatrici, portate avanti dalla UEFA e immediatamente recepite dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio stessa.

E’ stata poi la volta di Marco Giustinelli, collaboratore FIGC e docente nella Formazione Professionale, a portare la sua esperienza ultradecennale di sportivo e di insegnante. Nel suo intervento Giustinelli ha parlato dell’eroismo di tutti i giorni, che vede protagoniste le persone più comuni in attività dedicate al prossimo, soprattutto quando questo versa in stato di difficoltà fisica e morale. Sono questi i primi passi verso una inclusione efficace che trova uno dei suoi pilastri nello sport.

L’incontro si è concluso, dopo gli interventi istituzionali e degli altri relatori presenti, in un clima di grande simpatia e cordialità, con le domande che i giovani convitati hanno posto alle personalità intervenute.