Cultura, premiata in Consiglio regionale la scrittrice Arianna Pigini

Giovedì scorso, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la scrittrice Arianna Pigini è stata premiata in Consiglio regionale del Lazio per i risultati che sta ottenendo in termini di vendite, e per il messaggio importante che intende lanciare, il suo ultimo libro dal titolo “100 donne per tutte”.

0
187

Giovedì scorso, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la scrittrice Arianna Pigini è stata premiata in Consiglio regionale del Lazio per i risultati che sta ottenendo in termini di vendite, e per il messaggio importante che intende lanciare, il suo ultimo libro dal titolo “100 donne per tutte”. «Questo riconoscimento è per me motivo di grande orgoglio – ha dichiarato Pigini – e appartiene a tutte le donne che hanno contribuito, raccontandoci la loro storia, a realizzare il libro. “100 donne per tutte” è una raccolta di cento storie di donne che lavorano ogni giorno per raggiungere i propri obiettivi personali, tutte con il comune desiderio di vivere in una società diversa, più inclusiva».

Sono oltre mille le copie del volume vendute dal giorno della sua presentazione, l’8 marzo 2021, giornata della festa della donna, data chiaramente scelta non a caso. Scorrendo le pagine si possono trovare piccoli racconti personali di donne che operano nel mondo della scienza, dell’arte, dello spettacolo, figure di rilievo della politica e della letteratura, professioniste e imprenditrici. Tra queste spiccano i nomi della presidente della Commissione europea Ursula von Der Leyen, della filosofa Michela Marzano, della violinista Anna Tifu, della sociologa Chiara Saraceno, e della criminologa Roberta Bruzzone.

«Questa opera rappresenta un passaggio molto significativo di un lungo percorso iniziato anni fa con la mia associazione “Abbraccio del Mediterraneo”. Il nostro obiettivo è creare una rete di persone che lavorino per divulgare i contenuti della Convenzione di Istanbul e sensibilizzare i cittadini sui temi come la violenza di genere, l’uguaglianza e i diritti delle donne. Il prossimo step – ha rivelato l’autrice – è realizzare una raccolta di cento storie di uomini che hanno abbracciato il nostro progetto. Abbiamo già raccolto numerose adesioni».

A consegnare la targa celebrativa alla scrittrice è stato il consigliere regionale Fabio Capolei che, a margine della premiazione, ha dichiarato: «Questo libro è parte di un’iniziativa a sostegno delle donne che vogliamo fortemente supportare. Sostenere le donne, sempre, è il primo passo per eliminare le disuguaglianze di genere e combattere ogni forma di violenza».