Cura: arriva sulle piattaforme digitali il primo brano dell’EP di Francesca Carbonelli

In uscita il 17 Marzo il lavoro di Francesca Carbonelli, in arte Cura, giovane artista di Marino

0
294
francescacarbonelli
Francesca Carbonelli - In Arte Cura

Cura. Questo è il nome d’arte con cui la giovane musicista di Marino Francesca Carbonelli, cresciuta nei Castelli Romani alle porte di Roma, presenta dal 17 marzo sulle principali piattaforme digitali il suo primo lavoro come cantautrice e compositrice. Il brano in uscita, CuraMi, fa parte di un EP – Extended Play, una raccolta di 6 brani – che verranno via via lanciati dopo il primo sul mercato musicale italiano da ADA – WARNER MUSIC ITALIA.

Francesca Carbonelli, in arte Cura, arriva al suo primo EP in distribuzione dopo un lungo percorso artistico ricco di collaborazioni, successi in concorsi musicali e apparizioni sui media nazionali.

Il nome Cura nasce durante la mia quarantena COVID del 2021” precisa la giovane cantautrice Cura.

Sono stata tre settimane chiusa dentro casa a ragionare su come avrei potuto caratterizzare la mia strada artistica. Sono partita dal nome: volevo trovarne uno che contenesse un valore, e alla fine ho scelto Cura. Questa parola contiene più di un significato per me: la mia attitudine nelle storie d’amore, il mio rapporto con la musica, il mio mondo interiore. Ma su tutto il mio nome d’arte Cura contiene il significato di quello che è per me la musica. La musica è un cerotto, cura le ferite, tante realtà e tanti sentimenti che riesco a raccontare solo quando scrivo canzoni”.

Il primo brano in uscita il 17 marzo, CuraMi, canta il mio amore per la musica” continua Cura nel suo raccontarsi “il bisogno che ho di lei per stare meglio, il mio modo di ritrovarmi quando non trovo una via d’uscita. Racconta della ricchezza che ho saputo trovare dentro di me grazie ai miei genitori, il mio Campo di Rose, il mio mondo creativo che tanti trovano e che pochi riescono ad ammirare senza interferirvi. Questo sentimento è vicino a quello che provo per mia madre. Mentre scrivevo il brano ho ripensato a quando ero piccola e a quando mi sdraiavo sul divano davanti al piano a coda per ascoltarla suonare Bach, Mozart e Ravel”.

L’EP è stato prodotto da Cura in collaborazione con Erik Bosio, produttore, cantante e musicista, e Massimo D’Ambra, anche lui produttore e musicista.

Ho conosciuto Erik Bosio” riprende Cura “grazie ad una collaborazione musicale che ho realizzato a distanza con il bassista Federico Malaman. Lavorare per oltre un anno con Erik Bosio e Massimo D’Ambra, due grandi professionisti, arrangiare e produrre insieme a loro i brani, mi ha fatto crescere e capire tante cose. E’ nato un lavoro di squadra, non ci siamo fermati mai, tantissimi treni e viaggi da nord a sud Italia. Lo stesso coinvolgimento c’è stato anche con la fotografa Annalisa Flori. Con lei, Cristina Manetti la truccatrice e Giulia Lucato la stylist, abbiamo fatto un lavoro approfondito su come realizzare gli scatti fotografici prima di cominciare lo storyboard dell’Ep. E’ un progetto inedito ricco di simboli. Ho riempito tanti fogli di idee, disegni, possibili luoghi dove realizzare sia le grafiche sia i video curati insieme a Marcello Geraci e Andrea Ruffini. Alla fine, a pensare che siamo riusciti a fare tutto … mi sembra incredibile”.

L’EP completo uscirà nei prossimi mesi del 2023, il primo singolo CuraMi è disponibile già dal 17 marzo, con distribuzione ADA – WARNER MUSIC ITALIA, su tutte le piattaforme digitali, per citarne alcune Spotify, Apple Music, Youtube, iTunes, Amazon Music, TIM Music.