Cynthialbalonga (calcio, serie D), D’Antoni: “Col Tolentino la squadra ha dominato anche in 10”

I ragazzi di mister David D’Antoni hanno impattato 1-1 in casa col Tolentino fanalino di coda del girone

0
208

E’ stata una domenica di rimpianti per la Cynthialbalonga. I ragazzi di mister David D’Antoni hanno impattato 1-1 in casa col Tolentino fanalino di coda del girone al termine di una gara condizionata dall’episodio di inizio gara, quando l’arbitro ha deciso di espellere il portiere Santilli dopo un calcio di rigore assegnato agli ospiti. “Su quell’episodio c’è sicuramente un nostro errore nel disimpegno – commenta D’Antoni – Poi sinceramente non ho visto benissimo la dinamica e non so giudicare la decisione dell’arbitro che però poi ha gestito male la partita e ha sorvolato successivamente su un secondo giallo ai danni di un giocatore del Pineto e su un paio di falli di mano in area di rigore marchigiana. Al di là di questo, la nostra squadra ha dominato anche in dieci, creando tante occasioni, colpendo due traverse e meritando la vittoria. Un peccato perché due punti in più ci avrebbero proiettato in una situazione di classifica ancor più interessante”. Gli azzurri sono rimasti a -12 dal Pineto capolista (anch’esso fermato sul pari ieri) e mercoledì c’è il recupero del big match sospeso qualche giorno fa al 38’ del primo tempo a causa del campo impraticabile. “Con il Tolentino abbiamo spinto con un uomo in meno, quindi a livello fisico dobbiamo recuperare un po’ di energie. A Pineto sarà una partita molto dura, ma si giocherà per meno di un’ora e quindi dovremo prepararla in modo diverso dal solito. Loro hanno fatto un girone d’andata mostruoso, ora stanno un po’ rifiatando, ma continuano a non perdere e questo è importante per rimanere davanti. E’ una squadra forte che avrà le sue pressioni, ma anche per noi sarà lo stesso. Speriamo che il campo sia in buone condizioni, visto che nel match precedente si è visto pochissimo calcio. Se riuscissimo a vincere? La distanza è tanta, fossimo andati lì a 10 punti di distacco sarebbe stato diverso. Rimane il rammarico per qualche punto lasciato per strada come a Chieti e Avezzano, un po’ per errori nostri e anche per altri episodi… Comunque andiamo a Pineto con l’obiettivo di provare a giocare la nostra partita e vincere, poi domenica affronteremo fuori casa anche il Trastevere: questi sono sicuramente giorni importanti per il nostro campionato”. La Cynthialbalonga, comunque, sembra una squadra in netta crescita: “E’ normale che questo gruppo si esprima diversamente rispetto al girone d’andata, abbiamo anche inserito alcuni giocatori con qualità diverse, soprattutto sugli esterni. C’è un percorso di crescita e di conoscenza reciproca che è evidente: spesso nel calcio c’è poca pazienza, si vuole ottenere tutto e subito, ma in una categoria come questa non è semplice imporsi”.