Cynthialbalonga (calcio, serie D), Giacobbe: “Un peccato la sospensione del match di Pineto”

La Cynthialbalonga dovrà attendere il verdetto (forse) più importante della sua stagione

0
318

La Cynthialbalonga dovrà attendere il verdetto (forse) più importante della sua stagione. Il big match di ieri sul campo del Pineto capolista è stato sospeso sul risultato di 0-0 al 38’ della prima frazione di gioco a causa dell’impraticabilità di campo (per via dell’acquazzone caduto in terra abruzzese) e anche dell’infortunio ad uno degli assistenti dell’arbitro. “La decisione è stata inevitabile – commenta il centrocampista offensivo classe 1992 Mirko Giacobbe – Fino a quel momento della partita si era visto poco calcio, anche se in campo c’erano due squadre molto forti costruite per vincere. Noi abbiamo confermato di star bene, non abbiamo avuto paura di “sporcarci” e ci siamo adattati alla situazione, costruendo anche una ghiotta palla gol con Redondi sugli sviluppi di un calcio piazzato”. Il regolamento dei dilettanti è cambiato da qualche tempo ed è stato assimilato a quello dei professionisti, dunque la sfida ripartirà dal minuto dell’interruzione: “Ancora non sappiamo la data del recupero, comunque un caso del genere mi è capitato l’anno scorso in Lega Pro. Sarà una cosa particolare, dovremo partire subito forte per cercare di sfruttare il tempo rimasto a disposizione, d’altronde abbiamo un solo risultato in testa se vogliamo provare a riaprire i giochi”. La Cynthialbalonga, infatti, in caso di successo andrebbe a nove punti dalla prima della classe: “Abbiamo perso tanti punti per strada anche per i molti infortuni che hanno condizionato il nostro gruppo: al completo sono certo che saremmo stati più vicini alla vetta, ma ora dobbiamo guardare in casa nostra e proseguire nell’ottimo trend da vertice che stiamo tenendo nel girone di ritorno. Ci rimangono da giocare dieci partite e vogliamo provare a fare il massimo”. A cominciare dal match interno di domenica prossima contro il Tolentino ultimo della classe: “All’andata ero assente per infortunio quindi non so molto di loro. In ogni caso in questo girone non esistono partite scontati, non dobbiamo sottovalutare nessuno: tra l’altro loro hanno vinto l’ultima partita col Montegiorgio e questo testimonia che sono una squadra viva”.