Football Club Frascati (Under 14 reg.), Valeriani: “Sabato con l’Acquacetosa gara della svolta”

L’Under 14 regionale del Football Club Frascati non vuole mollare

0
41

L’Under 14 regionale del Football Club Frascati non vuole mollare. I ragazzi affidati da qualche settimana a mister Massimo De Luca sono alla ricerca di punti-salvezza, ma la prima gara del 2023 sul campo del Cantalice non ha portato buone notizie. “Non abbiamo fatto una buona partita – ammette l’esterno offensivo o trequartista classe 2009 Riccardo Valeriani – Nel primo allenamento settimanale abbiamo parlato ed è venuta fuori la volontà di non mollare da parte del gruppo. Personalmente sono convinto che, se giochiamo come sappiamo, la salvezza può diventare un traguardo alla nostra portata. L’impegno non è mai mancato, ma dobbiamo fare qualcosa di più”. Pur mancando ancora tre partite alla fine del girone d’andata (e dunque con tanti punti ancora a disposizione), la formazione tuscolana è alla vigilia di un match molto importante: “Ospiteremo l’Acquacetosa che in questo momento è terz’ultimo – ricorda Valeriani – E’ la sfida più importante, se riuscissimo a conquistare tre punti potrebbero rappresentare la svolta del nostro campionato e ci darebbero fiducia ed entusiasmo”. Il giovane atleta del Football Club Frascati parla del suo impatto con mister De Luca: “Mi impiega in più ruoli, segno che ha stima del sottoscritto. Sono a disposizione della squadra e del tecnico, gioco dove serve. De Luca è un allenatore competente e sicuramente ci può fare crescere e aiutare a centrare l’obiettivo stagionale”. Il gruppo tuscolano è stato ripescato in extremis nella categoria regionale e quindi certe difficoltà erano prevedibili: “All’inizio ero un po’ amareggiato per i risultati, ma la società ci è sempre stata vicina e ci ha sostenuto. Personalmente non mi piace mai gettare la spugna e non ho voluto lasciare la squadra a metà stagione”. Anche perché Valeriani si è ambientato bene nel Football Club Frascati: “Sono arrivato l’anno scorso dopo aver fatto cinque anni nella Scuola calcio della Lodigiani, mi sento di essere cresciuto in questo periodo”.