Formalba, Dessì chiama in causa la Regione

Il Senatore M5S Emanuele Dessi chiede l'intervento della Regione Lazio sul caso Formalba e pagamenti arretrati ai dipendenti

0
479
emanuele_dessi
Emanuele Dessì

“C’è nessuno alla Regione Lazio, qualcuno alla Pisana o a via Cristoforo Colombo sa dire quando i circa 150 dipendenti di Formalba potranno finalmente vedere i propri stipendi arretrati? Perché, a quanto mi risulta e a quanto risulta ai lavoratori, dopo l’ultima manifestazione di protesta di una decina di giorni fa dalla Regione Lazio non sono arrivate né risposte né tantomeno soldi”. Il senatore del MoVimento 5 stelle Emanuele Dessì chiede dunque aggiornamenti su una situazione di grande difficoltà che interessa decine e decine tra formatori, operatori ed amministrativi della ex società partecipata dal Comune di Albano Laziale. “Comune che – attacca il senatore – si è sbarazzato della società dopo sperticate operazioni tecnico-economiche che hanno portato prima al cambio di nome della società, già Albafor, e quindi alla cessione della stessa alla Aless don Milani. Crisi e procedura che sono gravate tutte sulle spalle dei dipendenti che vantano la bellezza di 11 mensilità arretrate ancora da ricevere e che, nonostante tutto, con grande professionalità e senso del sacrificio continuano a svolgere la loro attività. Il nuovo anno è iniziato in questi giorni e, come sempre, il personale Formalba è al proprio posto,  con grande senso di responsabilità e col sacrosanto diritto di avere ciò che gli spetta” conclude Dessì.

Print Friendly, PDF & Email