Grande successo per il IV Premio Internazionale Evento Donna

Tanti i premiati che, attraverso il loro operato e la loro carriera, hanno portato in risalto le grandi doti e l’innegabile grinta delle donne

0
144
eventodonna
Premio Internazionale Evento Donna

Il IV Premio Internazionale Evento Donna è stato un evento straordinariamente coinvolgente, un’occasione unica per celebrare ed esaltare l’empowerment femminile, l’energia e le capacità delle donne. Il Premio è nato sotto il segno delle stelle, con l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, e ha visto la partecipazione di tante autorità istituzionali e celebri nomi del cinema, del giornalismo, della cultura e della medicina.

Lunedì 30 maggio il Premio Internazionale Evento Donna è stato ospitato presso la sala della Protomoteca del Campidoglio, a Roma. L’iniziativa è nata con il lodevole scopo di omaggiare tutte le donne e gli uomini che, nella loro carriera o nel loro operato quotidiano, hanno portato in risalto le grandi capacità e la innegabile grinta al femminile.

La serata è stata condotta in maniera impeccabile dalla splendida e solare giornalista, Presidente dell’associazione Evento Donna, Maria Grazia Tetti e dall’affabile e professionale conduttore Rai Nino Graziano Luca; la regia dell’intera premiazione è stata gestita magistralmente dalla direttrice artistica Raffaella Bonfiglioli, sempre presente e pronta sotto palco, la quale ha voluto premiare di persona la famosa street artist Laika1954. Ad impreziosire l’intera serata, la musicologa e talentuosa pianista Gaia Vazzoler che ha interpretato, con maestria, La Vie en rose di Edith Piaf e altri brani di grande impatto. Tra il pubblico vi erano anche tantissimi uomini, lì presenti per sostenere le eccellenze femminili. La serata è iniziata con i saluti istituzionali del consigliere regionale Giuseppe Emanuele Cangemi e della presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli, la quale ha sottolineato il valore dell’iniziativa: “Questa è una giornata bellissima per noi donne, questo importante evento ha il merito di far risaltare le qualità e la potenza delle donne. Il premio dimostra come noi donne siamo capaci di gestire al meglio sia la carriera che la vita personale”. La prima a salire sul palco è stata la giornalista Rai Manuela Moreno, premiata per il settore Giornalismo, per la sua capacità di trattare con sensibilità temi importanti e ispirare fiducia nel pubblico che la segue e la ama da anni. Antonella Polimeni, Rettrice dell’università Sapienza di Roma, è stata premiata per la sezione Cultura, per essere la prima donna a ricoprire questo ruolo alla Sapienza. “La Sapienza è una fucina di eccellenze, sia scientifiche che umanistiche. Il recente primato nelle Scienze Classiche lo dimostra”, ha dichiarato la Polimeni. A seguire sono state premiate l’Ambasciatrice Straordinaria e Plenipotenziaria della Repubblica del Kosovo in Italia S.E. Sig.ra Lendita Haxhitasim, il Tenente Colonnello Capo della Sezione “Pari Opportunità e prospettive di genere” dello Stato Maggiore della Difesa Rosa Vinciguerra. Tra i premiati anche la coppia di violinisti Ksenia Milas e Oleksandr Semchuk, lei russa e lui ucraino, insieme a simboleggiare la pace tra i popoli: a premiarli è stata Laura Comi, direttrice della scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma. La IV edizione del Premio Evento Donna è stata dedicata a Raffaella Carrà: durante l’evento è stato trasmesso il video di consegna del fotoritratto, firmato dalla “fotografa dell’anima” Marinetta Saglio Zaccaria, a Sergio Iapino, in ricordo dell’amata icona di stile e talento. Tra i super ospiti della serata sicuramente la coppia Simona Izzo e Ricky Tognazzi: l’attrice, doppiatrice e regista Simona Izzo ha ricevuto il Premio Evento Donna per il suo impegno e talento in tanti anni di carriera. “La mia vita è meravigliosa, me la sono goduta e faticata. Quotidianamente le donne faticano più degli uomini. La mia biografia è lunga, con tanti anni di carriera alle spalle, ma io continuo a lavorare. Vediamo come andrà a finire”. Poi la coppia di celebri attori ha divertito la platea con un siparietto giocoso sul loro matrimonio. Ilaria Profumi, direttrice dei Paesi Emeia in eXp Realty, è stata premiata per il settore Impresa e Teresa Ferrarese per Dress For Success, premiata dallo stilista Filippo Lafontana. Mariella Nava, Rossana Casale e Grazia Di Michele, insieme Trialogo, hanno ricevuto il premio per la sezione Musica presentando un estratto del loro nuovo disco e improvvisando un brano a cappella, accompagnate anche dalla Izzo: a premiarle, sul palco, l’amato musicista Marcello Cirillo. Tra gli uomini premiati, oltre al dottor Marchetti dell’IDI che non ha potuto ritirare il premio di persona, era presente lo scrittore e regista Federico Moccia: a lui il premio per aver saputo raccontare le donne nei suoi libri e film, premiato dall’avvocata Antonella Sotira, presidente IusArteLibri – Il Ponte della Legalità; “Le donne sono un mondo complicato, non è semplice raccontarle” ha dichiarato lo scrittore. Altri premi sono stati consegnati a Valeria Calvino per il suo impegno nel volontariato come vicepresidente ANLAIDS e alle celebri chef e sorelle Daniela e Sabrina Morelli. In questa occasione, Ricky Tognazzi, amico di famiglia dei Morelli, ha ricordato il rapporto fraterno tra Ugo Tognazzi e lo storico chef di Velletri Benito Morelli: “Mio padre lo definiva l’angelo custode dei suoi peccati di gola”. La Prefetto di Arezzo Maddalena De Luca ha ricevuto il Premio per essere stata la Prefetto donna più giovane d’Italia; Alessandra Santandrea, istruttrice cinofila, invece premiata per la sua resilienza e forza d’animo. Tra gli ospiti premiati anche la street artist Laika1954 che si è mostrata con una maschera e una tuta da imbianchino: per salire sul palco poi ha indossato un burka portando l’attenzione sulla terribile condizione delle donne afghane, “premiata per aver trasmesso, con l’arte, i valori universali femminili”. Infine è stata premiata la giovanissima regista Donatella Di Nicolantonio per aver realizzato il corto Daisy, sulla lotta alla violenza contro le donne, e la vicepresidente di WOW Italia Silvia Spinelli, premiata dal chirurgo ortopedico Giovanni Di Giacomo, uno dei massimi esperti della chirurgia della spalla. A chiudere la piacevole serata l’emozionante esibizione dei violinisti Ksenia Milas e Oleksandr Semchuk che hanno lasciato senza fiato tutto il pubblico. Il violinista Semchuk ha voluto ricordare al pubblico il dramma della guerra in Ucraina, sottolineando le sofferenze delle donne “Non si può restare neutrali davanti alla guerra”, ha affermato. Gran finale all’insegna dell’amicizia e della sorellanza: Maria Grazia Tetti, Raffaella Bonfiglioli e l’intero Comitato d’onore del Premio, Bruna Antonelli, Diana Battaggia, Patrizia Ferri, Gioia Marina Pasquinelli, Vittoria Pompò sono salite sul palco per festeggiare tutte insieme il successo dell’evento.

Anche quest’anno il premio internazionale Evento Donna si è confermato nuovamente un appuntamento imprescindibile per celebrare il valore, il talento, i meriti e le capacità di tutte le donne e degli uomini che rispettano e amano il mondo femminile.