Grottaferrata, Anpi dopo il blitz di Casapound

Il comitato provinciale dell’A.N.P.I. di Roma e la sezione A.N.P.I. Frascati-Grottaferrata stigmatizzano i fatti di Grottaferrata

0
765
logo_anpi
Logo Anpi

Il comitato provinciale dell’A.N.P.I. di Roma e la sezione A.N.P.I. Frascati-Grottaferrata, Pavoni Umberto-Rovido Risi, esprimono la più profonda indignazione e condanna per l’attacco squadristico dei militanti di CasaPound al cuore delle istituzioni democratiche, verificatosi ieri pomeriggio, mercoledì 28 febbraio, presso il comune di Grottaferrata.
Una decina di esponenti dell’associazione fascista ha fatto irruzione durante il consiglio comunale obbligando tutti i consiglieri presenti ad interrompere i lavori per ascoltare le loro richieste dal tono minaccioso ed intimidatorio circa il progetto di accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati che dovrebbe partire da luglio 2018. In questo modo hanno lanciato un vero e proprio atto di sfida a quelle stesse istituzioni democratiche che dovrebbero rappresentare dal momento in cui si candidano alle elezioni politiche. Quale garanzia di legalità e libertà possiamo aspettarci da questi individui se sono i primi a calpestare le regole democratiche? Tale vile attacco alle istituzioni mostra ancora una volta in maniera chiara ed inequivocabile l’anima nera dei “fascisti del terzo millennio” che nonostante cerchino di darsi una parvenza di legalità presentandosi alle elezioni, sono gli stessi squadristi dai metodi violenti e antidemocratici usati dai loro predecessori nel secolo scorso.
CasaPound e tutte le associazioni fasciste stanno cavalcando la paura del diverso e la rabbia indotta dalla crisi economica per aumentare il loro potere e la loro presenza tra le persone in vista delle imminenti elezioni. Vogliamo ricordare ai neofascisti che se oggi si possono presentare alle elezioni è proprio grazie al sacrificio dei partigiani che hanno dato la vita per liberare l’Italia dalla dittatura fascista e riportare la democrazia. E’ ormai necessario applicare le leggi Scelba e Mancino per sciogliere definitivamente tali associazioni fasciste che non hanno diritto di esistere in una società civile e democratica.
L’A.N.P.I. è nata per difendere i valori fondanti della Repubblica e della sua Costituzione da ogni forma di attacco o violenza. Chiediamo, quindi, a tutti i cittadini di escludere con il voto alle prossime elezioni tutti i partiti che si ispirano ai principi fascisti e calpestano i principi democratici e di convivenza civile.

Print Friendly, PDF & Email