H2O Tevere Mare, la presentazione ufficiale lunedì 7 novembre

Appuntamento alle ore 10 presso la sala conferenze "Diego Carpitella", Istituto centrale per il patrimonio Immateriale del Ministero della Cultura

0
467

Il Presidente: “Il nostro: un obiettivo ambizioso all’altezza delle grandi Capitali europee”. Corrado: “Le attività dell’Associazione contribuiranno non solo ad esaltare il potenziale di Roma e del litorale laziale, ma anche a contrastare il sovraffollamento dei centri storici”. 

Si svolgerà lunedì 7 novembre alle ore 10 presso la Sala Conferenze “Diego Carpitella” in piazza Guglielmo Marconi 10 presso l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale del Ministero della Cultura la presentazione ufficiale dell’Associazione DMO “H2O Tevere Mare”.

L’Associazione DMO “H2O Tevere Mare”, promossa da Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere nel ruolo di capofila di un partenariato pubblico privato, si occupa attraverso varie iniziative della valorizzazione del patrimonio marittimo romano e dello sviluppo di azioni in linea con il Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce e con il progetto Interreg EUROPE STAR Cities, Sustainable Tourism for Attractivity of Riverside Cities, finalizzato allo sviluppo del turismo fluviale in cinque città europee: Amburgo (Germania), Kaunas (Lituania), Municipio IX EUR di Roma Capitale (Italia), Valle della Marna Grande, Parigi (Francia) e Lubiana (Slovenia). Lo scopo è quello di migliorare la capacità attrattiva del territorio come nuova destinazione turistica, attraverso la promozione del patrimonio naturale e culturale esistente e lo sviluppo di un turismo sostenibile, fondamentale dal punto di vista ambientale per contribuire a decongestionare i centri storici affollati.

La DMO “H2O Tevere Mare” concentra le sue attività su tre ambiti territoriali: Roma Città metropolitana, Litorale del Lazio e Valle dell’Aniene. Nello specifico si preoccupa di organizzare eventi che abbiano a che fare con:

Turismo outdoor: cammini ed itinerari, sport, natura e montagna (rete dei cammini del Lazio R.C.L., percorsi, itinerari, ecoturismo, sport all’aria aperta, osservazione della natura), in particolare turismo nautico, balneare, fluviale e slow (cicloturismo cammini trekking).

Turismo culturale identitario: arte, storia, cultura (siti archeologici, musei e luoghi della cultura, borghi, turismo religioso);

Eventi culturali ed artistici (musica, teatro, spettacolo dal vivo, manifestazioni e rievocazioni storiche).

All’evento di lunedì 7 novembre saranno presenti il presidente dell’associazione DMO “H2O Tevere Mare” Piero Orlando insieme a Flavia Coccia ed Enrico Maria Capozzi rispettivamente Destination Manager e Tesoriere dell’associazione. Parteciperanno per i saluti istituzionali: Titti Di Salvo Presidente del Municipio Roma IX, Andrea De Pasquale Sovrintendente dell’Archivio Centrale dello Stato, Leandro Ventura Direttore dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale, Andrea Villani Direttore del Museo della Civiltà, Alessandro D’Alessio Direttore del Parco Archeologico di Ostia Antica, Augusto Gregori Vice Presidente e Assessore Attività Produttive, Commercio e Turismo del Municipio Roma IX e Antonio Caliendo Assessore Attività Produttive e Turismo del Municipio Roma X.

“La nostra Associazione si è voluta dare un obiettivo ambizioso e all’altezza delle grandi Capitali europee ovvero la creazione di una nuova visione turistica sul tema dell’Acqua nel territorio dei Municipi IX e X di Roma Capitale, attraverso la valorizzazione del turismo fluviale lungo il Tevere, in collegamento con la Valle dell’Aniene, e del turismo costiero lungo il Litorale Romano dalla Foce del Tevere fino a Nettuno. Per raggiungere questo obiettivo metteremo a frutto strumenti di valorizzazione culturale, la morfologia dei luoghi, le caratteristiche identitarie delle nostre comunità locali, come quella del Borgo di Ostia Antica, ma anche Associazioni ed Enti cercando di regalare alla nostra amata città un nuovo punto di vista turistico più moderno e consapevole ma certamente rispettoso di morfologia e caratteristiche, nell’ottica della sostenibilità. Esattamente come i tempi che stiamo vivendo ci stanno insegnando”. È quanto afferma il Presidente dell’Associazione DMO “H2O Tevere Mare”, Piero Orlando.

Grazie alla rete creata, frutto di un proficuo dialogo tra pubblico e privato, è nata un’associazione che ha lo scopo di strutturare un’offerta turistica integrata capace di valorizzare a pieno il Patrimonio marittimo romano e il turismo fluviale, guardando alla sostenibilità come chiave di sviluppo turistico ed economico. Le linee di attività previste dalla DMO “H2O Tevere Mare”, articolate su segmenti specifici su cui l’Assessorato che rappresento sta puntando – quali il turismo esperienziale, outdoor, slow, solo per citarne alcuni – contribuiranno non solo a esaltare il potenziale di Roma e del litorale laziale, ma anche a contrastare il sovraffollamento del centri storici donando benefici sia ai territori e alle comunità che vi abitano, e sia ai viaggiatori che potranno godere di esperienze turistiche migliori e avere la voglia di ritornare” ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione Amministrativa della Regione Lazio.