Lettera aperta al Sindaco Pulcini dal PD di Monte Porzio Catone

Lettera aperta al Sindaco Pulcini dal PD di Monte Porzio Catone firmata dal circolo dem monteporziano

0
205
pd_mpc_2020
Circolo Pd Monte Porzio Catone

Lettera aperta al Sindaco Pulcini dal PD di Monte Porzio Catone

Egregio dott. Pulcini,

ancora una volta Lei, a fronte di precise contestazioni sulle inadempienze della sua
Amministrazione, si rifugia, come un pugile suonato, nell’angolo delle recriminazioni e della
“colpa è di chi c’era prima”. E come un pugile suonato si aggira sul ring delle sue responsabilità cercando di sfuggire alle domande che l’Opposizione le sferra come uppercut da KO. Lei è ossessionato dal PD (di cui ha fatto parte, poi ha cambiato casacca!), lo vede ovunque; addossa ogni colpa, ogni male al nostro partito e sa perché? Perché le racconta tante verità sulla sua Amministrazione, verità molto scomode, puntando il dito su diverse questioni spinose. La ringraziamo per tanta attenzione. Si ricordi sempre che della precedente Amministrazione, retta dalla Coalizione MPC-MontePorzio Progetto Comune, fecero parte anche consiglieri di “Noi Insieme”. E uno di loro è stato l’ispiratore del capitolato tecnico, in base al quale dovrebbe essere erogato l’attuale servizio di
raccolta differenziata. Noi Insieme poi pensò bene di defilarsi, abbandonando la nave, perché non poté attuare una politica edificatoria che oggi invece trova terreno fertile.
Solo una è la risposta che Lei doveva dare ai cittadini, non l’ha data e allora le ripetiamo la
domanda: Con il nuovo servizio di raccolta differenziata (avviato con due anni di ritardo),
attraverso la tracciabilità dei rifiuti (oggi in fase embrionale, inesistente in alcuni casi, limitata al numero di conferimenti in altri), si arriverà realmente in un futuro non remoto alla tariffa puntuale? In aggiunta una seconda domanda alla quale i cittadini forse sono ancora più interessati: perché già da oggi la sua amministrazione non provvede ad abbassare le tariffe, visto che quelle attuali sono commisurate a un servizio di livello molto superiore a quello che viene erogato realmente? La finisca di ripetere sempre che ha ripristinato le telecamere o che gli alberi sono tagliati più o meno regolarmente, perché queste, e tante altre cose, sono solo il minimo sindacale di ciò che la sua cosiddetta “squadra” deve, ripetiamo, deve fare per onorare il posto dove i cittadini di Monte Porzio Catone vi hanno, protempore, collocato. Sappiamo bene dove si concentrano gli sforzi della Sua Giunta, che si autoproclama paladina della difesa del suolo, mentre invece prepara ben altri scenari che vedranno seriamente compromesso l’assetto del territorio e la vivibilità dei cittadini”. Firma la lettera il Circolo PD di Monte Porzio Catone

Print Friendly, PDF & Email