Italia Viva Ciampino “I conti dell’attuale amministrazione non tornano”

Italia Viva Ciampino: "Con il consiglio del 4 dicembre, il terzo in 8 giorni (27/11, 1/12, 4/12), l’Amministrazione di Ciampino ha dato il peggio di se".

0
232
iv_ciampino
Italia Viva Ciampino

“CIAMPINO: I CONTI DELL’ATTUALE AMMINISTRAZIONE NON TORNANO

Con il consiglio del 4 dicembre, il terzo in 8 giorni (27/11, 1/12, 4/12 ), l’Amministrazione di Ciampino ha dato il peggio di se.

Alla proposta della consigliera di Italia Viva Gabriella Sisti di stralciare, dall’ordine del giorno,  il punto aggiuntivo inserito impropriamente al fine di approvare la delibera sull’ Assestamento Generale di Bilancio e Salvaguardia degli Equilibri per l’Esercizio 2020, la maggioranza, dopo una discussione a cui non è intervenuta, respinge anche la pregiudiziale  con  un esito di 13 a 12.

In merito all’approvazione dello schema di Rendiconto della Gestione 2019 la Sisti  chiedeva,  all’amministrazione, delucidazioni inerenti le presunte irregolarità̀ riguardo gli atti dello stesso Rendiconto 2019 dal momento che, in seguito ad una attenta verifica degli atti,  aveva riscontrato gravi anomalie contabili.

Una discrepanza, in termini numerici, sostanziale individuata nell’approvazione della delibera di giunta n.ro 59 del 26 giugno 2020 in cui si evince che il bilancio dell’esercizio 2019  si chiude con un disavanzo di € 14.862.203,96, e che, alla voce   altri accantonamenti, l’importo era di euro  € 782.579,42.

Un quadro contabile completamente diverso da quello prospettato dai revisori i quali, in base alle loro risultanze, individua un disavanzo di € 15.060.345,67 ,e  un accantonamento pari a euro  € 980.721,13, evidenziando, così, un divario non di poco conto.

Pertanto la consigliera Sisti, nella consapevolezza di queste incongruenze, pone, all’attenzione dei partecipanti del consiglio, l’illegittimità della delibera di approvazione del rendiconto 2019 al fine di scongiurare eventuali danni erariali.

La sua richiesta, nonostante il sollecitamento di un intervento da parte del presidente dei revisori che risultava presente al collegamento in streaming, non è stata minimamente soddisfatta. In tutto questo l’unico dato certo è dato dal tentativo, perpetrato dal Presidente del Consiglio Balmas , di tacciare la Sisti di ripetitività attribuendole un intervento, di pari contenuto, nella seduta del 3 agosto a cui, la stessa consigliera, non ha partecipato proprio per le stesse irregolarità comunicate, tramite pec, al presidente stesso.

Una dimenticanza, quella di Balmas, che è costata un ricorso al Tar del Lazio che, con la sentenza del 9 novembre, annullava, come da richiesta, la delibera sul rendiconto. Un pressapochismo, della gestione amministrativa, che è pesata, in termini economici, sulle casse comunali per un importo di €8000 sottratti alla collettività. L’opposizione, di fronte a questa approssimazione e superficialità,  ha abbandonato il consiglio,  ma per quanto ancora durerà questa situazione catastrofica a Ciampino?”. Lo dichiara Italia Viva Ciampino.

 

Print Friendly, PDF & Email