Mariotti Lega Grottaferrata “Assoluta contrarietà e sconcerto per nuova destinazione ex Bazzica”

Lega, Rodolfo Mariotti "Inaccettabile la gestione del problema. Nei prossimi giorni raccolta di firme per bocciare questa idea"

0
286
mariotti_rinaldi
Mariotti e Rinaldi della Lega

LEGA SALVINI PREMIER GROTTAFERRATA

“ASSOLUTA CONTRARIETA’ E SCONCERTO PER LA NUOVA DESTINAZIONE DELL’ EX BAZZICA: INACCETTABILE LA GESTIONE DEL PROBLEMA.  NEI PROSSIMI GIORNI RACCOLTA DI FIRME PER BOCCIARE QUESTA IDEA.

Siamo onesti: se non fosse stato per gli organi di stampa stavolta ci sarebbe sfuggito e sarebbe stato grave per chi come noi fa del sociale l’unico orizzonte per cui vale la pena far politica.

Più di una volta abbiamo sollevato i temi relativi alle difficoltà connesse a chi affronta problemi di disabilità nella nostra città come ad esempio la costante occupazione selvaggia dei parcheggi ad essi riservati senza che vengano mai emesse sanzioni oppure per i lavori fatti a Piazza De Gasperi che hanno lasciato evidenti problemi di barriere architettoniche.

Abbiamo più volte polemizzato con chi usa far propaganda sul sociale proprio perché abbiamo a cuore ogni lacrima versata da chi vive problemi gravi legati a problematiche non solo di disabilità ma anche di violenza, povertà e solitudine.

L’ex Bazzica con il progetto più volte paventato del “Dopo di Noi” era una luce di speranza importante per centinaia di famiglie terrorizzate da quello che succederà ai propri figli, con gravi problemi, quando resteranno soli nel momento in cui i caregivers non ci saranno più.  Quando si parlò di avere un approdo per donne in difficoltà sia alloggiative che sottoposte a violenza fisica e morale criticammo non la possibile finalità ma la modalità con la quale se ne stava parlando.  Non è accettabile che questa luce di speranza venga spenta sulla sorta di un’intuizione personale di un sindaco soprattutto perché sottrae al Sociale un bene fondamentale per rendere finalmente Grottaferrata un esempio visto tra l’altro il ruolo che ricopre all’interno del Piano di Zona.

L’idea di farne un ostello pubblico e un luogo di incontro per giovani ci vede totalmente contrari perché il luogo di aggregazione giovanile era previsto nell’ex mattatoio la cui destinazione, ad oggi, rimane sconosciuta mentre  dell’ostello “autogestito” non se ne sente assolutamente la mancanza e non si capisce da dove sia saltata fuori.

Inaccettabile che dopo anni e anni di riflessioni sulla destinazione veramente sociale della “Bazzica” di botto tutto questo venga gettato nel secchio a favore di questo fantomatico ostello con la gravità di vederlo già progettato nei dettagli senza che il tema fosse mai stato dibattuto in nessun ambito né sociale né politico.

La scusa di dover prendere un finanziamento a tutti i costi non regge ed anzi consigliamo all’assessora Caricasulo di non avventurarsi in ironie verso chi, eletto dai cittadini, chiede chiarimenti su un’operazione gestita in maniera orribile almeno dal punto di vista comunicativo. Ci chiediamo infine il senso di avere un assessore ai Lavori Pubblici, regolarmente assente sul territorio e regolarmente assente in consiglio: sarebbe stato interessante sentire la sua voce almeno su tematiche così delicate ed importanti ma nemmeno a dirlo, niente di niente. Iniziamo a dubitare della sua esistenza.

Comunque su questo tema non rimarremo fermi e nei prossimi giorni annunceremo una raccolta di firme contro questo provvedimento scriteriato”. Lo dichiara il Coordinatore di Grottaferrata Rodolfo MARIOTTI

Print Friendly, PDF & Email