No Limits – Oltre le Disabilità all’Istituto Comprensivo di Via Acquaroni a Tor Bella Monaca

Gli studenti incontrano protagonisti e testimonianze del mondo delle disabilità

0
313
silviascuola

Si è concluso mercoledì 29 maggio il progetto No limits- Oltre le disabilità, avviato presso  l’Istituto Comprensivo Via Acquaroni del quartiere di Tor Bella Monaca a Roma, che ha permesso ai ragazzi delle classi delle medie di conoscere disabilità diverse direttamente dalle esperienze e dalle testimonianze dei protagonisti.

A tenere l’ultima lezione in programma per quest’anno scolastico: Giuseppe Ruocco, attaccante della squadra di calcio a 5 per non vedenti ASD Roma 2000 e Silvia Tombolini, schermitrice, nonché Campionessa italiana in carica di spada non vedenti. . Due protagonisti d’eccezione per due ore di lezione dedicate alla disabilità visiva e allo sport, per far capire ai ragazzi che nonostante le difficoltà che possono derivare dal fatto di essere ciechi o ipovedenti si può comunque condurre una vita normale e ottenere risultati importanti. E’ necessario tanto impegno, ma soprattutto non bisogna arrendersi di fronte ai limiti che all’inizio sembrano insormontabili, perché in qualche modo rimanendo focalizzati sull’obbiettivo la soluzione si trova sempre.

Durante la lezione Silvia e Giuseppe hanno raccontato degli sport che praticano spiegando che con dei piccoli accorgimenti si può tirare di scherma e giocare a calcio anche senza vedere, inoltre hanno risposto alle numerose domande spiegando come approcciarsi alle persone cieche o ipovedenti.

Una lezione tutta speciale, incentrata sull’inclusione e la valorizzazione delle diversità che ha avuto lo sport come nucleo centrale e veicolo per abbattere i pregiudizi che riguardano la disabilità visiva, a completamento di un progetto più ampio che ha lo scopo di favorire l’inclusione scolastica di tutti gli alunni con disabilità. Una serie di incontri volti a sensibilizzare e diffondere informazioni corrette, al fine di aiutare i ragazzi a relazionarsi più semplicemente con i loro compagni che hanno una diversità

“No Limits”- Oltre le disabilità” è un progetto fortemente voluto dal Gruppo Inclusione, composto da docenti che hanno a cuore la piena integrazione degli alunni con disabilità. Lo scopo è dare loro sostegno, affinché vengano inclusi e valorizzati. Tra loro Rosangela Briguori, insegnante di sostegno e la professoressa  Eleonora Falcione, docente d’Inglese e  Coordinatrice dell’Educazione Civica che insieme agli altri insegnanti operano sotto la supervisione del dirigente scolastico Guglielmo Caiazza.

“E’ stata una bellissima esperienza basata sul confronto e sul dialogo, Spero che in futuro incontri come questo vengano organizzati con più frequenza in modo tale da sensibilizzare i ragazzi e far conoscere loro la diversità.” Dice Giuseppe Ruocco. “Durante la lezione mi sono focalizzato in particolar modo sul calcio a cinque per non vedenti, che è lo sport che pratico ormai da diversi anni e Sono stato molto contento della risposta avuta dai ragazzi. Mi hanno seguito con attenzione manifestando molto entusiasmo e curiosità.

“Spiegare a ai giovanissimi cos’è la disabilità visiva è esattamente quello di cui c’è bisogno per realizzare un mondo più inclusivo e abbattere le barriere culturali che ancora esistono nel nostro paese. Attraverso la conoscenza si sconfiggono le paure e si plasmano le generazioni future, affinché la disabilità non sia più guardata con paura, ma sia vista esattamente per quello che è: una caratteristica che differenzia una persona da un’altra.” Dice Silvia Tombolini. “Sono felice di aver preso parte a questo progetto e spero che ne vengano realizzati tanti altri in altre scuole. Questi sono gli esempi di cui abbiamo bisogno per realizzare un mondo più inclusivo e accessibile per tutti.”