Nobilio e Cuccioletta ‘Pd sospende la democrazia ad Albano’

Nota congiunta del Capogruppo a Palazzo Savelli Federica Nobilio e del coordinatore comunale di Fdi ad Albano Laziale Roberto Cuccioletta

0
378
fdi
fdi

“Con la scusa dell’emergenza il sindaco Marini ed il candido sindaco Borelli del Pd hanno ritenuto di poter sospendere la democrazia nella nostra città. Tutte le ricorrenze più importanti da marzo ad oggi hanno derogato alle celebrazioni ufficiali per passare sotto l’insidacabile tribunale del soviet che le ha trasformate a proprio uso e consumo. A partire dalla proposta del consiglio dei giovani di deporre per Pasqua un fiore su ogni tomba a cui non hanno mai ricevuto risposta che si è trasformata in una commemorazione con tutta la maggioranza, senza nessuna comunicazione ufficiale e con inviti ad personam, passando per il 25 aprile che nonostante fossimo ancora in pieno lockdown ha avuto invece tutte le fanfare del caso per arrivare al 2 giugno che ha visto solo un selfie davanti al comune illuminato del sindaco, borelli e i loro amici di merende. Nessuna comunicazione istituzionale ha visto informato il consiglio sull’importante ricorrenza dedicata alla festa della Repubblica, nessuna corona deposta, nessun invito benché contingentato a rappresentanze delle opposizioni. La verità è che da mesi la sinistra è talmente ammaliata dal faro del regime comunista cinese da aver perso il lume della ragione e della democrazia. Per fortuna il loro tempo è davvero in scadenza e il popolo albanense potrà finalmente cancellare 10 anni di una pessima pagina di storia locale”. Lo dichiarano in una nota congiunta Federica Nobilio, capogruppo in consiglio comunale, e Roberto Cuccioletta, coordinatore cittadino, di Fratelli d’Italia Albano.

 

Print Friendly, PDF & Email