Pamela Martini tra le donne di Forza Italia candidate a Velletri

Pamela Martini correrà per la carica di Consigliere Comunale di Velletri in coppia col capolista di Forza Italia Salvatore Ladaga a sostegno di Alessandro Priori Sindaco

0
1194
ladagamartini
Manina elettorale Ladaga Martini
Propositi audaci, tanto senso civico e quella buona e sana determinazione che non guasta mai se messa a servizio della collettività, specie se abbinata ad una gioventù che va di pari passo con l’entusiasmo di dire la propria e lasciare il segno. Tutto questo, e tanto altro in più, è riassunto nella candidatura a consigliere comunale di Pamela Martini, la 35enne veliterna, che alle elezioni Comunali del 10 giugno concorrerà nella lista di Forza Italia, in sostegno della candidatura a sindaco dell’avvocato Alessandro Priori.
Tante le buone intenzioni di una candidatura di “peso”, da parte di chi ha tutte le intenzioni di guadagnarsi uno scranno dell’aula consiliare, a tradurre nel concreto i buoni propositi di una campagna elettorale che la vede promuovere la sua candidatura in accoppiata col capolista Salvatore Ladaga, nel tentativo di capitalizzare appieno l’opportunità del voto di genere. 
“Mi chiamo Pamela Martini e sono nata 35 anni fa a Colleferro, vivo a Velletri da ben 27 anni e sono mamma di due bambini”. Inizia così la sua presentazione, che poi entra nei dettagli del perché, ad un certo punto sia maturata la volontà di mettere a disposizione la propria energia per la comunità: “Svolgo attività lavorativa in ambito assicurativo e, da oltre 15 anni, come CTU per i tribunali. Ciò che mi ha spinto a candidarmi di nuovo come consigliere – svela la candidata di Forza Italia – è prima di tutto il risultato che ottenni alle Comunali di 5 anni fa, quando ebbi un ottimo riscontro in termini di consensi e preferenze da parte dei miei concittadini, mancando per poco l’elezione, ma prendendo quasi il doppio dei voti di un consigliere che in questa tornata elettorale si candida a Sindaco”.
“Vista la fiducia dimostratami da tante persone all’epoca – continua Pamela Martini – ho deciso di metterci di nuovo la faccia, per loro e per tutti gli altri che nel corso degli anni hanno avuto modo di incrociare il loro cammino con il mio. Sono una donna dalle mille sfaccettature, e chi mi conosce lo sa bene. Ho una forte tempra ma sono anche molto sensibile. Odio le ingiustizie e, fin dalla più tenera età, tendo a stare dalla parte di chi ha più bisogno. Sono una persona protettiva, dedita all’ascolto e non dimentico nulla, non i torti, ma soprattutto non dimentico chi, anche solo con una parola gentile, è stato in grado di lasciare un segno dentro di me. Credo fermamente che riuscirei a farmi valere all’interno del Consiglio comunale, facendomi portavoce di tutte quelle situazioni per cui i cittadini di Velletri non vivono serenamente e si aspettano di più da chi si trova nelle istituzioni. Io, come loro, vivo il quotidiano di questa città e ciò che non piace a loro non piace assolutamente neanche a me. Ma ho deciso che non si può restare con le mani in mano e chi ha forza, volontà ed entusiasmo di mettersi a capo di situazioni che meritano tutta la nostra attenzione ha il dovere morale di farlo, senza girarsi dall’altra parte”.
“Dobbiamo sbrigarci a rendere migliore la nostra Velletri, a farla tornare a splendere, così che i nostri ragazzi possano trovare il piacere di viverla e coloro che ci sono nati e cresciuti possano riassaporare l’orgoglio di una Velletri che sia di nuovo decorosa, efficiente e sicura. Una città in cui chi ha bisogno non venga abbandonato al suo destino, ma trovi conforto in una politica che garantisca la sua attenzione per tutte le fasce sociali, a partire dalle donne, per arrivare ai giovani e agli anziani, senza dimenticare tutte le categorie produttive, che da troppo tempo aspettano risposte, senza mai averne”.
“Velletri – continua ancora Pamela Martini – è in possesso di mille risorse: abbiamo spazi dedicati allo sport, abbiamo la storia, abbiamo vaste campagne, abbiamo un bellissimo centro storico, ma nessuna di queste cose viene valorizzata e curata come dovrebbe. La mia idea è “semplicemente” quella di sfruttare e riorganizzare al meglio tutto ciò che già abbiamo, senza inventarci cose impossibili da realizzare, viste le difficoltà economiche in cui versa il nostro Paese”.

“Il mio sguardo – e qui la Martini entra in un versante a lei tanto caro – è sempre particolarmente attento alle problematiche sociali ed è per questo che sposo appieno il nostro programma elettorale, nel quale non è stato tralasciato assolutamente nulla. Personalmente vorrei impegnarmi a creare delle situazioni che possano agevolare le famiglie aventi scarse possibilità economiche e, in collaborazione anche con associazioni di volontariato, vorrei coinvolgere persone che per anni hanno fatto sport, creando un team che a costi assolutamente accessibili a tutti, possano guidare settimanalmente gruppi di bambini e ragazzi in diverse attività sportive, visto che lo sport deve essere un diritto per tutti i giovani”. 

“Di questi tempi, poi, altro tema particolarmente delicato è quello riguardante la tutela delle donne. E’ mia intenzione predisporre, sempre in collaborazione con persone qualificate, che già mi hanno dato il loro consenso, degli incontri, su appuntamento, per supportare coloro che vivono situazioni di violenza fisica o psicologica, ed anche in questo caso, come per lo sport, parliamo di costi irrisori”.

“In tema di salute, altra tematica che mi sta particolarmente a cuore, credo nell’opportunità di organizzare annualmente, in collaborazione con le diverse associazioni presenti sul territorio, una giornata a tutela della salute del singolo cittadino, così come già da anni, fanno diversi paesi vicini a noi. Ciò si potrà farlo effettuando preziosi controlli, del tutto gratuiti, grazie all’apporto di medici, infermieri e personale qualificato. La salute è il ‘bene’ più prezioso che abbiamo e una buona Amministrazione comunale ha il dovere di pensare anche a questo”.

L’attenzione della candidata di Forza Italia verterà anche “sull’esigenza di approntare specifiche campagne di sensibilizzazione contro il bullismo, da tenersi proprio negli istituti scolastici, a partire dalle scuole medie. Da genitore mi rendo conto quanto questo tema non vada sottovalutato, ma rappresenta anzi una piaga sociale che lascia profondi segni in chi dovesse incapparne. Ed è per questo che sento forte l’esigenza di fare qualcosa di tangibile per prevenire certi episodi

Nelle sue conclusioni Pamela Martini va poi a decantare le lodi del candidato sindaco della coalizione, l’avvocato Alessandro Priori, nonché quelle della lista di Forza Italia, che reduce dall’ottimo risultato delle elezioni Regionali, in cui il partito forzista è stato in assoluto il più votato a Velletri, è senza dubbio una delle liste con maggiore appeal di tutta la contesa elettorale.

“Il nostro candidato sindaco – evidenzia Pamela Martini – saprà essere il ‘nuovo’ che tutti i cittadini reclamano ormai da tempo. Nelle nostre liste ci sono molte donne e la donna, si sa, rappresenta la sensibilità, la capacità di ascoltare e anche quella di agire. Ma ci sono anche quelle persone che da anni vivono la politica, e penso proprio a Salvatore Ladaga, che ha l’esperienza, la tenacia, la capacità e le competenze che servono all’interno del nostro Comune”.

Print Friendly, PDF & Email