Pdci Marino solidale con Barbara Balsamo dopo chiusura de Il Grattacielo

0
1399
barbara_balsamo
Barbara Balsamo curatrice del rifugio Il Grattacielo
barbara_balsamo
Barbara Balsamo curatrice del rifugio Il Grattacielo

“Con questa nota, – dichiarano i Comunisti Italiani di Marino – abbiamo appreso della chiusura de “Il Grattacielo”: “Il rifugio nato a ottobre 2013 all’interno del progetto “Il Grattacielo”, mercoledì 9 luglio 2014, conclude il suo percorso. Non sussistono più le condizioni per proseguire l’esperienza all’interno della “Cooperativa Sociale La Provvidenza Onlus” per cui, con enorme dispiacere, si interrompono tutte le iniziative in corso e in programma. Stiamo predisponendo i trasferimenti degli animali presso rifugi amici che garantiranno loro il massimo benessere e tranquillità.”

Così, Maurizio Aversa e Alessandra Trabalza, del Pdci hanno voluto commentare il fatto: “Chi ha avuto il piacere di ascoltare l’intervento appassionato della compagna, dott.ssa Barbara Balsamo al congresso dei Comunisti Italiani il 22 giugno scorso a Cava dei Selci, sa bene che due messaggi sono giunti da quella presenza: che Barbara, non incasellata in alcuna organizzazione politica si ritiene comunque una grande attivista politica, e a ragione; che Barbara con l’illustrazione di una filosofia che abbraccia i viventi, senza troppi distinguo tra uomini e animali, a questi ultimi dedica molte energie e con passione e dedizione ne cura le difese.” Quindi la Responsabile delle politiche comunali ed il Segretario hanno concluso: E’ all’interno di questa sua, con divisibilissima visione che, con altri ha creato un anno fa il Rifugio “Il Grattacielo”, ora, purtroppo ne annuncia la chiusura. Non conosciamo particolari e, al momento, non sappiamo se e come potremo intervenire. Intanto, a sottolineare l’ottimo rapporto ideale istaurato da quella sua presenza alla nostra assise, gli esprimiamo a nome di tutti i comunisti e del popolo della sinistra solidarietà e vicinanza. La invitiamo a non mollare e, all’occorrenza, ci impegniamo ad un coerente aiuto di cui saremo capaci.”. Così concludono nella nota.

Print Friendly, PDF & Email