Rocca Priora, Cimini: “Dopo anni di lodi ed applausi da parte del Comune il Blueegreen Sporting Club chiude i battenti proprio grazie al Comune stesso”

Lo scrive in una nota Massimo Cimini in polemica con il Comune di Rocca Priora

0
537
cimini

“Non è bastato diventare il centro sportivo di eccellenza dei Castelli Romani, non sono bastate le collaborazioni con Enti e Federazioni del CONI, i progetti per i disabili, ecc ecc per far si che il Comune rispondesse alle molteplici mail di sollecito, inviate soprattutto da me in qualità di Liquidatore a partire dal 28 Marzo 2022, nelle quali chiedevo un po’ riscontro fattivo all’impegno preso con il Comune di valutare una proroga fino a Luglio 2024 senza bisogno di adire al TAR: il Comune ha fatto 6-0 6-0 6-0 come nel tennis ed in tre set, non solo non ha rispettato gli impegni di valutare il nostro dettagliato piano finanziario col quale si chiedeva la proroga fino a Luglio 2024, non ha pubblicato il bando per l’affidamento conscio sarebbe stato impugnabile davanti al TAR e per finire ha affidato il centro sportivo stesso senza alcuna procedura di evidenza pubblica ad una ssd rl alla quale, senza invidia proprio perché non avrebbe senso confrontare una Ferrari con una Panda, auguro buon lavoro. Sono rammaricato per tesserati e collaboratori per i quali speriamo trovare una soluzione ahime non facile in quanto sarebbe stato sufficiente avere un po’ di lungimiranza imprenditoriale e politica (e questo in quanto ex Consigliere di Roma Capitale al Municipio 12 Eur) invece di mettere in giro voci false e tendenziose in merito alla fragilità della BG ssd rl stessa solo perché in stato di liquidazione”. Così in una nota personale Massimo Cimini, Socio della Bluegreen Sporting Club SSD rl e della medesima Liquidatore.